LA CECITA’ SU INTERNET NON E’ PIU’ UN HANDICAP

15 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9colonne) – Roma, 15 mar – Un nuovo sistema multimediale che permetta alle persone prive di vista di gestire animazioni e fonti sonore su Internet: è quanto ha sviluppato Ibm, da sempre impegnata nella ricerca per l’accessibilità dei sistemi informatici ai portatori di handicap. Il nuovo sistema permetterà infatti, tramite una serie di operazioni semplificate, di far partire video o animazioni dal web, di separare i suoni in modo da renderli riconoscibili e consentirà inoltre la descrizione vocale di ciò che sta accadendo sul video. “Il nostro sistema multimediale permetterà alle persone cieche o con gravi difetti di vista di avere comunque accesso ai contenuti dinamici di Internet in maniera facile e veloce – ha spiegato Frances West, direttore dell’Ibm Human Ability and Accessibility Center – Abbiamo una lunga storia in questo campo di ricerca e abbiamo sviluppato in passato diversi altri sistemi che hanno reso accessibile il computer a persone con handicap. Il nuovo ‘tool’ prosegue il nostro cammino in questa direzione”. Ibm ha anche pensato di rendere il nuovo sistema un ‘open source’ così da renderne ancora più diffuso e rapido l’utilizzo.