L’ANTITRUST PROMUOVE LA FREE PRESS

2 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 2 mar- Anche la free-press sarà ammessa al sistema di rilevazione degli indici di lettura gestito da Audipress. L’Autorità Garante della Concorrenza del Mercato ha infatti deciso di accettare, rendendoli obbligatori, gli impegni presentati da Audipress, chiudendo così l’istruttoria avviata per intesa restrittiva della concorrenza. In base agli impegni potranno partecipare alle Indagini semestrali sulla lettura in Italia i quotidiani gratuiti oltre che quelli a pagamento. Per poter partecipare all’indagine Audipress sarà sufficiente una dichiarazione che autocertifichi il numero di copie distribuite. I dati risultati dall’indagine saranno pubblicati qualora, per ogni quotidiano, vengano raggiunte le soglie minime di 75.000 lettori. L’esclusione della free-press dal sistema di rilevazione dell’indice di lettura comportava una discriminazione nella raccolta pubblicitaria, a vantaggio della stampa a pagamento.