L’alert dell’ex ministro Visco: “rischio disintegrazione euro e default per tutti”

19 Novembre 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – “Il rischio di disintegrazione dell’euro riguarda tutti i Paesi del sud e potenzialmente anche la Francia. E se si disintegra l’euro fanno default tutti”. Vincenzo Visco, economista ed ex ministro del Tesoro ha parlato al termine di un convegno sulla figura di Guido Carli organizzato dall’Associazione industriali bresciani.

“Se non cambiano le politiche europee e della Germania c’è un rischio di tenuta dell’euro che non riguarda soltanto l’Italia ma anche altri Paesi”. Per Visco, anche lo spread quindi “può risalire”, ma “non è un problema solo italiano”.

Per l’ex ministro, “in queste condizioni l’euro si disintegra” a causa di “politiche di austerità forsennate, l’opposto di quello che fanno Stati Uniti e Gran Bretagna che invece crescono”

Parlando del semestre italiano di presidenza Ue, Visco ha detto che l’avrebbe utilizzato, “sul piano politico, presentando dei documenti in cui avrei messo in discussione la linea di politica economica seguita dall’Europa negli ultimi quattro anni. Fare un dibattito aperto, in modo da superare questo mantra dell’austerità e dei compiti a casa, che sono tutte sciocchezze, fermo restando che le nostre riforme le dobbiamo fare”. (Lna)