Isagro, riduce la perdita trimestrale

11 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Risultato netto di Isagro al 31 marzo 2010 è risultato in perdita per Euro 2,217 milioni, con un miglioramento di Euro 0,123 milioni rispetto al Risultato netto negativo di Euro 2,340 milioni registrato al 31 marzo 2009. Il Risultato ante imposte consolidato è risultato negativo per Euro 3,016 milioni, sostanzialmente in linea rispetto alla perdita di Euro 3,045 milioni del 31 marzo 2009. I Ricavi consolidati del I Trimestre 2010 si sono attestati sul valore di Euro 45,355 milioni, con un calo del 4,8% rispetto agli Euro 47,639 relativi allo stesso periodo del 2009. L’EBITDA consolidato, è risultato pari a Euro 2,442 milioni, in crescita di Euro 0,858 milioni rispetto al 2009, nonostante il calo del fatturato. Anche l’EBIT consolidato, pur se negativo per Euro 0,144 milioni, è migliorato di Euro 0,676 milioni rispetto al I trimestre 2009, peraltro in una situazione di ammortamenti di periodo in crescita di Euro 0,182 milioni. Per l’esercizio in corso Isagro si attende di conseguire risultati in linea con quelli comunicati al Mercato con il Business Plan 2010-2013 che prevede per il 2010 un fatturato di Euro 210,8 milioni, un EBITDA di Euro 28,2 milioni, un Risultato netto di Euro 2,4 milioni e una Posizione finanziaria netta di Euro 139,0 milioni. ‘Il 2010 si contraddistingue, peraltro, per un profilo di “traghettamento” al 2011-13, periodo in cui il crescente contributo delle vendite derivante dalle nuove registrazioni di prodotti di proprietà è stimato generare un’importante crescita dei risultati sia sul lato economico che su quello finanziario’.