INTERNET: TEMPI DURI PER LE SOCIETA’ DI CONSULENZA

5 Settembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

IXL Enterprises Inc. (IIXL), societa’ che offre servizi di consulenza Web, ha annunciato questa mattina che William C. Nussey, direttore generale della societa’, ha rassegnato le dimissioni a causa di previsioni estremamente negative sugli utili del terzo trimestre e dell’andamento generale del mercato.

Il continuo deteriorarsi del settore sembra infatti non escludere nessuno: a parte IXL, anche Viant Corp. (VIAN), Scient Corp. (SCNT) e Sapient Corporation (SAPE), tre fra le principali societa’ di consulenza Internet, hanno registrato nei mesi estivi forti ribassi sia in termini di utili che di capitalizzazione di mercato.

Conseguenze negative anche per il mercato delle IPO dove altre societa’ del settore – tra cui Idea Integration Corp., National Media Technologies Inc. e Zefer Corp. – potrebbero decidere di cancellare o posticipare il loro ingresso in borsa.

Le ragioni, dicono gli analisti, sono da ricercarsi principalmente nello scetticismo degli investitori, secondo cui i problemi di liquidita’ della maggior parte delle societa’ Internet ha impedito ulteriori investimenti nel settore della consulenza e gestione di siti Web riducendo la domanda.

L’annuncio di IXL, che offre i suoi servizi a importanti societa’ come Delta Air Lines, Inc. (DAL), General Electric Company (GE) e FedEx Corp. (FDX), conferma i timori degli investitori.

“Molte meno aziende investono sullo sviluppo di nuove strategie Internet – ha detto un portavoce della societa’ – Molte addirittura hanno posticipato la fase di avanzamento di progetti gia’ in corso”.

Gli analisti sembrano aver dato molta fiducia al 34enne Nussey nei suoi due anni alle redini dell’azienda, attribuendogli il merito di aver portato la societa’ a registrare un fatturato di $217 milioni nel 1999 e di $221 milioni nei primi sei mesi del 2000.

“Il mercato sembra aver cambiato direzione; solo nei primi mesi dell’anno eravamo costretti a rinunciare persino ad alcuni clienti a causa della forte domanda – ha dichiarato Nussey – Le mie dimissioni derivano da una decisione comune presa con i vertici della societa'”.