Il ragazzo che ha cambiato per sempre il nostro modo di leggere

7 Novembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Diciotto anni e un futuro in prima pagina. La persona in questione si chiama Nick D’Aloisio, ragazzo americano, che ha rivoluzionato il nostro modo di leggere riuscendo a catturare l’attenzione di investitori miliardi prima e poi di un colosso come Yahoo, che non ha perso tempo per farlo diventare parte del suo team.

È il Wall Street Journal che nel premiare D’Aloisio come innovatore del mondo tecnologico dell’anno racconta questa avvicente storia.

La vicenda comincia nel periodo in cui Yahoo! ha iniziato ad espandersi, cercando nuovi investimenti in tecnologie e App per smartphone. È così che è andata incontro a questo ragazzo, allora ancora minorenne.

Anche se appena 17enne, D’Aloisio aveva già inventato una App molto speciale, Summly, che Yahoo! ha pensato bene di fare subito sua, sborsando 30 milioni di dollari.

Il ragazzo, cresciuto con la passione per l’informatica e le nuove tecnologie, a tal punto da imparare da solo come programmare un computer, aveva anche imparato a codificare ed elaborare il linguaggio naturale. Insomma un mini genio ma soprattuto un innovatore. Una delle teorie principali, molto precoci per la sua età, è che il tempo diventerà più prezioso della moneta.

Basandosi su questo principio è riuscito a inventare una App che permette di comprimere lunghe frasi, come ad esempio quelle di un articolo di un giornale, in semplici sinossi, usando un modello statistico. Aiutando dunque la lettura sintetica dei testi.

Questo nuovo ed innovativo approccio alla lettura ha sorpreso molte persone per le potenzialità indefinite che può avere. Improvvisamente ha attratto moltissima gente da tutto il mondo, 500 mila persone in un solo mese, passando da star del cinema a magnati e ricevendo anche una lettera da un investitore asiatico a cui il ragazzo ha preferito non rispondere, perché la riteneva strana, o forse semplicemente perché non era abituato a qualcosa di simile.

Insomma un esordio boom per Summly, a tal punto da diventare la prima App per numero di utilizzo in 28 Paesi.

Oggi, mentre il ragazzo sta finendo gli studi, lavora full time negli uffici di Yahoo a Londra, dove sta continuando a migliorarsi sotto gli occhi sbalorditi di Marissa Mayer, l’amministratore delegato, che lo reputa un vero e proprio genio.

La manager ogni giorno è sorpresa dalla creatività e dalla tenacia che il ragazzo mette nelle sue idee e nel suo lavoro.