Il petrolio tenta il balzo ma senza successo

12 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Dura poche battute il tentativo di ripresa dei prezzi del petrolio evidenziato nel primo pomeriggio. L’oro nero si conferma dunque in ribasso dopo l’ottima performance della scorsa settimana, quando aveva messo a segno un guadagno di oltre il 5% come non faceva da fine maggio. Il future sul Light Crude consegna agosto viaggia al New York Mercantile Exchange attorno ai 74,69 dollari al barile, dopo aver toccato un massimo di 76,43 dollari. L’arresto del declino del dollaro nei confronti dell’euro, l’attesa per i conti di Alcoa di questa sera e per le vendite al dettaglio e i dati sulle scorte di greggio USA di mercoledì, sono tra i princiapali fattori di debolezza del petrolio. Sembra dunque essere passata in secondo piano l’euforia per gli ottimi dati sull’export cinese.