I miglior broker europei del 2019

11 Giugno 2019, di Alessandra Caparello

E’ BofA Merrill Lynch il miglior broker europeo secondo l’annuale classifica di Extel. Essere un broker nel 2019 è “una sfida finanziaria” non da poco ma le migliori aziende – come indicato nel 46esimo sondaggio annuale Extel – non si sono tirate indietro.

Per quanto riguarda la MiFID, il regolamento rappresenta una sfida per la ricerca. Si tratta di una sfida finanziaria per i broker. È una sfida dal punto di vista dei clienti che consumano meno contenuti”, ha dichiarato Eric Lopez, responsabile di Europa, Medio Oriente e Africa equity research presso Bank of America Merrill Lynch.

Lo scorso anno e mezzo è stato un periodo “impegnativo” per i broker europei con BofA Merrill Lynch che  sta affrontando queste sfide a testa alta, investendo “pesantemente” oltre a continuare a rafforzare la sua posizione negli Stati Uniti come fornitore globale. La multinazionale americana si è anche piazzata al secondo posto tra i broker europei emergenti e al terzo posto nella categoria Europa sviluppata. Altri vincitori della ricerca di quest’anno sono stati UBS – classificata come migliore società di ricerca complessiva – e JPMorgan Chase & Co.

Al di fuori delle grandi banche, tra le aziende di punta che spiccano nel sondaggio Extel di quest’anno vi sono i broker europei Exane BNP Paribas, HSBC e Kepler Cheuvreux. Exane BNP Paribas è il miglior broker globale dello scorso anno, piazzandosi al terzo posto in questa categoria quest’anno, ma ha ottenuto il primo posto nella categoria Europa sviluppata. L’azienda parigina si è anche piazzata al primo posto nella ricerca di settore, mentre è scivolata al terzo posto nella ricerca generale.

HSBC, nel frattempo, è stato votato come miglior broker europeo emergente, mentre Kepler Cheuvreux ha ottenuto il primo posto nelle categorie di esecuzione generale, vendite complessive e accesso alle imprese.