Società

“I mercati non funzionano più e sono truccati: non servono alla gente”

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

NEW YORK (WSI) – La Senatrice Elizabeth Warren, che alcuni danno come favorita per la corsa alla Casa Bianca (in concorrenza con Hillary Clinton) una volta che Obama lascerà, è una ferma sostenitrice dei consumatori.

Sostiene che il più grande mistero sia quello di scoprire un modo con cui far funzionare l’economia americana per chi non è miliardario.

Nel lanciare un appello per un sistema più equo non ha paura di chiamare in causa le banche, le società di carte di credito e le aziende, accusando queste entità di essere all’origine della crisi attuale scoppiata nel 2008.

“Le principali società finanziarie hanno capito come fare soldi a palate truffando la gente con i mutui, le carte di credito e i prestiti”, ha dichiarato davanti a un auditorium gremito alla City University di New York, dove siedeva di fianco al premio Nobel ed editorialista del New York Times, Paul Krugman.

La Democratica del Massachusetts, presidente della Commissione Bancaria del Senato, ha anche detto che il mercato in un certo senso non funziona più e ha ripetuto molte volte: “e’ truccato”. “Dobbiamo fare in modo che i mercati finanziari lavorino per la gente comune”. “Le cinque maggiori banche americane sono oggi del 38% piu’ grandi di quando erano ‘troppo grandi per fallire’ (TBTF) nel 2008”, ha detto Warren. “E nessuno dei loro dirigenti e’ andato in galera!”.


I tre applausi più sonori della serata sono arrivati al termine del suo discorso sulla regolamentazione dei mercati per aumentare la trasparenza (“Il traffico fluisce meglio con i semafori”) di quello sul debito accumulato dagli studenti, che secondo la senatrice va ridotto drasticamente e infine sull’incremento del salario minimo. Un discorso che Hillary Clinton stara’ studiando attentamente, visto che la moglie del presidente Bill Clinton non e’ anti-establishment come Elizabeth Warren e gli americani alle presidenziali del 2016 potrebbero aver voglia di facce nuove. Lei dice che non si correra’, ma non sembrerebbe.