I FUTURE SOFFRONO ANCORA

28 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Pubblichiamo le indicazioni e i grafici relativi alla fase di pre-apertura dei mercati azionari americani in base all’analisi dei future trattati sul circuito elettronico Globex.
































Indici e future 28 Giugno 2002
Indici Closing cash Settlement price Fair Value premium
S&P500 990,64 992,00 -0,70
DJIA 9.269,92 9.266,00 +1,90
Nasdaq100 1.050,64 1.059,50 -4,30
Fonte dati: Ufficio Studi
WallStreetItalia

Alle 09.10 i future sugli indici sono negativi e quotano sotto il Fair Value. Il contratto sul Dow segna -16,00 ounti, quello sull’S&P500 -1,60 e quello sul Nasdaq100 -8,00. Il cambio dollaro/euro e’ a $0,9939 per 1 euro.

Le spese personali relative al mese di maggio sono calate dello 0,1% contro un’attesa di un dato invariato.

I primi segnali della mattina provenienti dal mercato elettronico del Globex sono incerti dopo l’impressionante performance della sessione di ieri. Giovedi’ tutti gli indici hanno terminato la seduta in territorio positivo vicino ai massimi per il secondo giorno consecutivo.

La cosa piu’ importante da osservare e’ che 24 ore dopo lo scandalo di WorldCom, gli investitori sono riusciti a resistere ai rumors su irregolarita’ contabili che hanno interessato aziende del calibro di General Motor e American Express. Il mercato e’ cosi’ riuscito a conservare le forze sufficienti per l’inversione dell’ultima parte della sessione di giovedi’.

Oggi e’ l’ultima sessione di giugno e la finale del primo semestre del 2002. I primi sei mesi dell’anno sono stati devastanti per i portfolio manager, sempre piu’ sotto pressione per recuperare una performance decente nella rstante parte dell’anno.

E’ possibile che la forza mostrata ieri dal mercato, sia indicativa di uno shift nell’asset allocation dei portfolio manager. Un travaso di liquidita’ verso titoli tecnologici non appartenenti al settore telecom. Pronti per approfittare della ripartenza dei settori piu’ colpiti.

La giornata di oggi sara’ molto interessante dato che e’ un venerdi’ estivo che chiude il mese e il trimestre. La domanda e’: riusciranno gli indici a mantenere i guadagni degli ultimi due giorni?

Per ora sembra improbabile.

www.2Mstrategies.com
Michael Paulenoff e’ uno dei fondatori di 2Mstrategies