Gundlach: “Tempo scaduto per mercato Usa. Puntare qui”

9 Maggio 2017, di Mariangela Tessa

E’ ora di puntare sui mercati emergenti e scaricare invece l’azionario americano. Il suggerimento arriva da Jeffrey Gundlach, ceo di DoubleLine Capital,  che durante una conferenza a New York organizzata dalla Sohn Foundation ha detto di essere lungo sull’iShares MSCI Emerging Markets ETF e corto sull’ SPDR S&P 500 ETF. Da inizio anno, i due ETF hanno registrato una crescita rispettivamente del 15% e del 7%.

In questo modo, Gundlach ha confermato che, nei prossimi mesi, i mercati emergenti faranno meglio di quelli americani. E che la correzione dell’azionario Usa potrebbe arrivare già durante l’estate.

Le previsioni di Gundlach arrivano un anno dopo aver scommesso, contro tutti o quasi, che Donald Trump avrebbe alla fine vinto le elezioni americane, diventando così il nuovo presidente degli Stati Uniti.

Tornando ai mercati emergenti, Gundlach è da tempo un fan del mercato indiano. Tanto che in di una occasione della tavola rotonda, tenutasi a gennaio, che l’azionario del subcontinente indiano resta una delle sue scommesse favorite.

Nel 2016, il numero uno di DoubleLine Capital ha raccomandato di puntare sull’iPath MSCI India exchange-traded note (INP), che negli ultimi 12 mesi ha messo a segno una crescita del 21%. Non solo. Tra le scommesse spicca anche l’iShares MSCI India (INDA), in rialzo del 19% nell’ultimo anno.