GREENSPAN: BORSE USA SOFFRONO CONCORRENZA

13 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

In un intervento di fronte alla Commissione bancaria del Senato Usa, il governatore della Federal Reserve, Alan Greenspan, ha espresso il timore che le borse Usa potrebbero perdere competitivita’ rispetto ai sempre piu’ numerosi mercati elettronici alternativi.

Allo stesso tempo, pero’, ha aggiunto che lo sviluppo di ulteriori regolamentazioni per regolare il flusso di ordini di compravendita da parte del Governo Usa sarebbe fuori posto.

”Suggerirei cautela nell’implementare un mandato governativo per regolare gli ordini di compravendita in ogni forma”, ha detto il governatore.

Mentre Greenspan esponeva il suo pensiero ai Senatori Usa, gli indici Dow Jones e Standard & Poor’s passavano decisamente in territorio negativo.

Con le sue affermazioni, Greenspan si mette in diretta opposizione a numerosi giganti del brokeraggio di Wall Street che hanno espresso il proprio sostegno a una misura di regolamentazione imposta dal governo Usa. I broker tradizionali sono minacciati dalla migrazione del flusso di ordini dai canali tradizionali a quelli on-line.

Un sistema di regolamenti governativi rischierebbe pero’ ”di diventare obsoleto prima di aver superato meta’ delle procedure di implementazione”, ha detto Greenspan.

Greenspan non ha fatto ulteriori commenti circa l’attuale direzione della politica monetaria della Fed.