FONDI: SI RITORNA A INVESTIRE NEGLI USA

28 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

Ritorna la fiducia nei mercati Usa tra gli investitori: la raccolta netta dei fondi comuni di investmento americani, infatti, e’ tornata positiva in luglio.

Secondo le stime di Lipper, Inc., lo scorso mese sono entrati nelle casse dei fondi Usa ben $38 miliardi, contro i $4 miliardi di raccolta netta negativa di giugno.

Poco piu’ della meta’ della raccolta ($20 miliardi) e’ andata ai fondi azionari, mentre la restante parte ($18 miliardi), e’ andata ai fondi obbligazionari e monetari.

Questa ripartizione degli investimenti appare piu’ bilanciata di quella preferita dagli investitori nei mesi scorsi, quando la maggior parte dei liquidi a disposizione sono finiti nelle casse dei fondi azionari.

Uno dei motivi principali di questa maggior cautela, suggerisce Lipper, e’ una conseguenza dei forti ribassi registrati dal mercato azionario nel secondo trimestre dell’anno.

In particolare,dei $20 miliardi di raccolta dei fondi azionari, solo $1,6 miliardi sono stati investiti all’estero: $1,6 miliardi nell’area del Pacifico (di cui $400 milioni nel Giappone) e $1,5 nel resto del mondo.

I fondi dedicati all’area Canada sono cresciuti del 19% rispetto al mese precedente, anche se la raccolta totale rimane a solo $130 milioni.

Nel mercato domestico, il settore maggiormente preferito dagli investitori e’ risultato quello delle biotecnologie, seguito da scienze e tecnologie.