FMI E BANCA MONDIALE, PREVISIONI DI PRIMAVERA

13 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Washington, 13 apr – Si apre domani il convegno congiunto di primavera del Fondo monetario internazionale e della Banca mondiale. Al centro dei dibattiti del Comitato monetario e finanziario internazionale (IMFC) figureranno le previsioni per l’economia mondiale nonché l’ulteriore attuazione della strategia a medio termine del FMI. Il Comitato di sviluppo si occuperà in prima linea dei progressi in vista della realizzazione degli obiettivi di sviluppo per il millennio (Global Monitoring Report) e del piano d’azione per l’Africa. Nell’ambito della riunione del Comitato monetario e finanziario internazionale (IMFC), i ministri delle finanze e i governatori della Banca centrale discuteranno delle prospettive dell’economia mondiale. Per il 2007 il FMI prevede un «atterraggio dolce» dell’economia mondiale con una crescita di appena il 5 per cento. Questa crescita dovrebbe perdurare anche nel 2008. Secondo il FMI i rischi di una correzione verso il basso risiedono in una sottostima della pressione dell’inflazione, nel mercato petrolifero, nello sviluppo del mercato immobiliare americano, in ulteriori turbolenze sui mercati finanziari e negli squilibri mondiali delle bilance dei pagamenti.