Fineco, l’emotività dei clienti non incide: a maggio 927 milioni di raccolta netta

8 Giugno 2022, di Luca Losito

Continua il momento positivo per Fineco, che riesce per il momento a tenere a bada l’emotività dei clienti in questa fase di mercato delicata. Nel mese di maggio la raccolta netta si è attestata a € 927 milioni (da € 734 milioni di maggio 2021), rafforzando ulteriormente la solidità del percorso di crescita di Fineco nonostante una fase di mercato particolarmente complessa.
L’asset mix evidenzia l’atteggiamento di attesa da parte della clientela nell’attuale contesto di incertezza: la componente gestita registra flussi positivi, pari a € 156 milioni, grazie alla capacità della rete di consulenza di affiancare i clienti in una pianificazione di lungo periodo. La componente amministrata si attesta a € 221 milioni, mentre la diretta è € 550 milioni.

A conferma della capacità del modello di business di rivelarsi efficace in ogni situazione di mercato, i ricavi del brokerage in maggio sono stimati a € 16 milioni, mentre la stima da inizio anno è di circa € 90 milioni.

Alessandro Foti, amministratore delegato di Fineco ha precisato “Nel mese di maggio la raccolta si è rivelata particolarmente robusta, evidenziando una crescita superiore al 25% rispetto a un anno fa nonostante una fase di mercato estremamente complessa. A differenza di contesti simili attraversati in passato, i clienti stanno evitando disinvestimenti dettati dall’emotività, anche grazie al supporto dei consulenti finanziari: una situazione che consentirà in futuro la transizione da liquidità a investimenti per cogliere le opportunità successive alla stabilizzazione dei mercati. I buoni risultati del brokerage confermano infine solidità e diversificazione dei ricavi favorite dal modello di business di Fineco”.

Inoltre, Fineco Asset Management nel mese di maggio ha registrato circa € 140 milioni di raccolta retail, con un forte interesse della clientela in particolare per la famiglia dei fondi in delega FAM Series. La raccolta progressiva al 31 maggio 2022 è pari a € 1,2 miliardi per le classi retail e a € 1,4 miliardi per quelle istituzionali, portando le masse complessive di FAM a € 25,4 miliardi: € 15,1 miliardi nella componente retail (+22% a/a) e € 10,3 miliardi in quella istituzionale (+54% a/a).

Il Patrimonio totale è così pari a € 105,5 miliardi, con una crescita del 6% rispetto a maggio 2021. In particolare, le masse del Private Banking si attestano a € 45,7 miliardi, con una crescita del 6% rispetto a € 43,3 miliardi di maggio 2021. I Guided Products & Services registrano € 192,1 milioni di raccolta a maggio, portando il totale da inizio anno a € 1,4 miliardi. L’incidenza rispetto al totale AuM è salita al 77% rispetto al 74% di un anno fa.

Infine, nel mese di maggio sono stati acquisiti 7.200 nuovi clienti, confermando il trend di miglioramento della base della clientela maggiormente interessata ad investire, con il contestuale aumento dei total financial asset relativi ai nuovi conti aperti. Il numero dei clienti totali al 31 maggio 2022 si è attestato a 1.451.579.