Fineco, a marzo la raccolta si attesta a 792 milioni (+24%)

4 Aprile 2019, di Redazione Wall Street Italia

Nel mese di marzo appena terminato la raccolta netta di Fineco è stata pari a 792 milioni (+24% a/a). Un risultato ottenuto, secondo un comunicato della società, senza fare ricorso a politiche commerciali di breve periodo. L’asset mix continua a essere orientato verso il risparmio gestito, pari a 337 milioni, che in particolare evidenzia un approccio più cauto da parte della clientela, che predilige prodotti più conservativi.

Da inizio anno la raccolta netta della banca guidata da Alessandro Foti è stata pari a 1,711 miliardi (+3% a/a): la raccolta gestita ha raggiunto 682 milioni, quella amministrata si è attestata a 157 milioni mentre quella diretta a 872 milioni. La raccolta da inizio anno tramite la rete di consulenti finanziari è stata pari a 1,533 miliardi di euro.

Nel dettaglio la raccolta in “Guided products & services” ha raggiunto i 648 milioni e la raccolta netta dei nuovi servizi di consulenza evoluta Plus e Core Multiramo Target è stata pari a 1,196 miliardi di euro. L’incidenza dei Guided Products rispetto al totale AuM è salito al 68% rispetto al 64% di marzo 2018 e al 67% di dicembre 2018.

Per quanto riguarda il patrimonio totale ha raggiunto i 74,116 miliardi (+9% rispetto a marzo 2018 e +2% rispetto a dicembre 2018). In particolare, il patrimonio totale riferibile alla clientela nel segmento private banking, ossia con asset superiori a 500 mila euro, si attesta a 29,041 miliardi, in rialzo del 11% rispetto a marzo 2018.
Da rilevare infine che al 31 marzo 2019 Fineco Asset Management gestisce masse per 11,4 miliardi di euro, di cui 6,4 miliardi classi retail e circa 5 miliardi relativi a classi istituzionali.