Facebook lancia il suo giornale digitale social

16 Gennaio 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Dopo almeno un paio di anni di esperimenti, ripensamenti e ricerche, il nuovo ”quotidiano” di Facebook si appresterebbe a rendere la piattaforma social un punto di riferimento per la scoperta di contenuti informativi al pari di Twitter, Flipboard e altri. Lo aveva anticipato un anno fa il Wall Street Journal, ipotizzando su Facebook un servizio di raccolta di notizie per intercettare gli orfani del ‘defunto’ Google Reader (chiuso a luglio).

“Il “Paper” di Facebook a fine gennaio

Ora a rilanciare l’ipotesi è il blog Re/code (erede di AllThingsD del Wsj). Si chiamerà semplicemente “Paper” e si mormora che sia in dirittura d’arrivo già a fine gennaio.

Il magazine personalizzabile proporrà, come applicazione a sé o come servizio web adatto anche a fruizione mobile, notizie ‘su misura’ estrapolate dai siti di informazione e dagli ‘status’ dei propri ‘Amici’ sul social network. Sulla strada che porta verso ‘Paper’ vanno lette anche alcune delle ultime acquisizioni di FB, come la start up Branch Media specializzata in applicazioni per condividere link e notizie.

La sfida a Flipboard e Google News

Un vero ‘guanto di sfida’ a servizi come Flipboard e a colossi del web come Google e Yahoo! che ha appena lanciato il suo News Digest. Anche se arriva buon ultimo nel settore dei ‘raccoglitori’ di news, ‘Paper’ ha un punto di forza non trascurabile nel miliardo e passa di iscritti a Facebook, tutti lettori potenziali, per dare più che filo da torcere ai concorrenti. Soprattutto se riuscirà ad offrire qualcosa in più rispetto ai concorrenti, su tutti Google News che col suo potente algoritmo mette insieme notizie di varie testate online, suddivise per argomento e Paese di provenienza.

Twitter e Yahoo!

E poi c’è Twitter, sempre più gettonata come fonte di informazione, velocissima, ma da maneggiare con cautela visto che non tutti gli account sono attendibili allo stesso modo. Proprio in questo senso chi ha appena cercato di compiere un passo in avanti è Yahoo!, con il suo News Digest lanciato all’ultimo CES di Las Vegas: non un aggregatore ‘automatico’ ma un magazine di notizie selezionate da una redazione con lo scopo di riportare al centro la qualità giornalistica.

La sfida delle social news
Se oggi Facebook è ancora considerato il luogo d’elezione per condividere gli eventi della propria vita con gli amici, i propri pensieri e gli stati d’animo, l’azienda sta investendo moltissimo (in termini strategici) per renderlo il punto di partenza per generare articolate conversazioni sui temi d’attualità. Staremo a vedere chi vincerà la sfida delle social news.

Copyright @ RaiNews 24