Europa conclude con il segno più

21 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Archiviano le contrattazioni sotto il segno delle vendite le principali borse del vecchio Continente. La giornata già incominciata con una una buona intonazione, per i listini europei, grazie anche alla buona trimestrale di Apple, è continuata al giro di boa con una corsa agli acquisti. L’avvio di Wall Street che ha esordito con il segno più ma è subito passata sotto la linea di parità ha fatto rallentare la corsa di Eurolandia. A nulla sono servite le buone trimestrali annunciate dalle corporates Usa come la tanto attesa Morgan Stanley che è tormnata in utile battendo le attese del mercato. Sul mercato valutario, giornata no per l’euro che ancora stenta a raggiungere il biglietto verde. Il cross eur/usd scivola a 1,2818. In discesa anche le quotazioni del petrolio che scambia oltre i 77 dollari dopo che sono salite le scorte di greggio, benzine e distillati settimanali statunitensi. Bruxelles ha chiuso con un rialzo dell’ 1,43% a 2451,93 punti, Zurigo con un incremento dello 0,15% a 6132,66 punti, Parigi con un vantaggio dello 0,75% a 3493,92 punti ed Amsterdam con un progresso dell’ 1,84% a 326,36 punti. Bene anche Francoforte +0,38% a 5990,38 punti, Londra +1,46% a 5214,64 punti, mentre Madrid scende dello 0,2% a quota 10040,8.