Europa, aumenta rischio deflazione. “Bce pronta al QE”

22 Gennaio 2014, di Redazione Wall Street Italia

VIENNA (WSI) – La Bce dovrebbe stare pronta a intraprendere nuove misure, compreso il quantitative easing, per allontanare il pericolo della deflazione in Europa. Lo sostiene il capo economista dell’Ocse Pier Carlo Padoan, che in un’intervista al quotidiano austriaco Der Standard afferma che “c’è un rischio di deflazione, ma non so quanto grande”.

Padoan spiega che la Bce deve essere pronta a portare in negativo i tassi sui depositi overnight delle banche. “Dovrebbero essere prese anche nuove misure. Queste comprendono anche una forma europea di quantitative easing. Mi riferisco a massicci interventi sui mercati secondari” aggiunge il capo economista dell’Ocse. “Si potrebbe anche considerare un’estensione del mandato per intervenire sui mercati primari, come fanno la Fed e le altre banche centrali”. (Reuters)