Ethereum: prezzo quadruplicato da inizio anno, come mai

3 Maggio 2021, di Alberto Battaglia

Ether, la criptovaluta della rete Ethereum, ha rotto il muro dei 3.000 dollari nella giornata del 3 maggio. Intorno alle ore 16 italiane la moneta creata da Vitalik Buterin si trova a quota 3.117 dollari, in rialzo del 6,6% (secondo i dati della piattaforma CoinDesk).

Da inizio anno Ethereum ha corso molto più veloce del Bitcoin, con una performance del 324% contro il pur ragguardevole 101% messo a segno dalla criptovaluta per eccellenza.
Se si allarga l’obiettivo, però, viene facile interpretare il confronto come un recupero di Ether nei confronti del Bitcoin, che nella seconda metà del 2020 ha ottenuto risultati ben superiori.
Allo stesso tempo il valore di Ether in rapporto a quello del Bitcoin ha raggiunto il record degli ultimi due anni e mezzo, avendo guadagnato oltre il 100% sulla criptovaluta “rivale”.

Ethereum: prezzo quadruplicato da inizio anno, come mai

Il ruolo che la piattaforma Ethereum potrebbe ritagliarsi nell’ambito della finanza decentralizzata, non mediata dai tradizionali attori bancari, è stato in qualche modo messo in luce dalla scelta della Banca europea degli investimenti, che lo scorso 27 aprile ha lanciato un’emissione di obbligazioni digitali per un valore di 100 milioni di euro su Ethererum. Lo ha fatto “implementando questa tecnologia per la registrazione e il regolamento di obbligazioni digitali, in collaborazione con Goldman Sachs, Santander e Société Générale”.

“Questa transazione segna il primo passo della Bei come pioniera nell’uso della tecnologia blockchain per l’emissione di titoli finanziari”, aveva commentato Bertrand de Mazières, Direttore generale delle finanze della Bei, “la Bei ritiene che ciò apporterà valore aggiunto sia agli emittenti che agli investitori, contribuendo nel contempo a un’infrastruttura di mercato innovativa, efficiente e sicura”.

La notizia non ha avuto un impatto sensibile sul rally – già in atto – di Ether, ma ha sicuramente ha contribuito a suscitare nuovo interesse per la seconda criptovaluta in termini di capitalizzazione (363,5 miliardi di dollari).