Essere George Soros

13 Gennaio 2011, di Redazione Wall Street Italia

George Soros ha lasciato il segno nella storia della finanza quando, a inizio Anni 70 insieme al partner Jim Rogers, ha creato il fondo Quantum, un hedge fund di respiro internazionale. Oggi il veicolo di investimento, che e’ stato avviato con soli 12 milioni di dollari come base di partenza, ha un portafoglio di asset del valore stimato di 27 miliardi. Una bella differenza.

E Soros ha sicuramente fatto del bene anche a se stesso, non solo ai suoi clienti. Secondo la rivista Forbes la ricchezza dell’investitore americano di origini ungheresi raggiunge i $14,2 miliardi, il che gli permette di piazzarsi alla posizione numero 14 nella classifica dei 400 uomini piu’ facoltosi d’America.

Insomma, di lui e delle sue scelte ci si puo’ fidare. Ecco perche’ e’ importante cercare di capire e di individuare quali sono state le decisioni prese insieme al suo team di investimento in vista dell’inizio 2011. Si tratta in alcuni casi di una novita’ assoluta per Soros, che ha preso posizioni in settori da cui prima preferiva stare alla larga.

>>>>>QUESTO ARTICOLO E’ RISERVATO A MONEY MANAGER E GESTORI DI FONDI. PER LA LETTURA E’ RICHIESTO L’ABBONAMENTO A INSIDER. Ci si puo’ abbonare in pochi secondi. Per 1 mese, costa solo 0.86 euro al giorno.

Gli utenti abbonati possono continuare a leggere l’articolo cliccando >>>[QUI]