Eni ritira la querela di Scaroni a Report

22 Settembre 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Si chiude con una transazione la lite tra Eni e Rai, di cui sono parte anche Milena Gabanelli e Paolo Mondani, insorta in relazione al servizio intitolato “Ritardi con Eni” mandato in onda nella puntata di Report del 16 dicembre 2012.

Il servizio partiva dalla campagna estiva nel 2012 con cui Eni comunicava al pubblico sconti su benzina e gasolio: 20 centesimi in meno al litro nei weekend. Si passava poi ad analizzare i rapporti dell’impresa italiana con la Russia di Putin e con la Libia di Gheddafi, e i costi di queste relazioni. Per il servizio Eni aveva chiesto 25 milioni di risarcimento danni.

“Essendosi nel frattempo chiarite le principali questioni oggetto di causa” – fa sapere l’Eni così anche l’ufficio stampa Rai – “le parti hanno riconosciuto la mutua convenienza di comporre la controversia, in virtù di un accordo che prevede la rinuncia agli atti e ad ogni rispettiva e reciproca domanda e istanza, a spese di lite compensate”.

Immediato il commento della conduttrice Milena Gabanelli: “La nuova governance dell’Eni ha valutato che la causa evidentemente non stava in piedi”.

(DaC)