Elezione Quirinale: quanto guadagnerà il successore di Mattarella

20 Gennaio 2022, di Alessandra Caparello

Si apre ufficialmente fra pochi giorni, il 24 gennaio, la partita per il Quirinale con la scelta del nuovo Presidente della Repubblica che andrà a succedere a Sergio Mattarella.

Secondo la Costituzione, può essere eletto Presidente della Repubblica ogni cittadino che abbia compiuto cinquanta anni d’età e goda dei diritti civili e politici. L’ufficio di Presidente della Repubblica è incompatibile con qualsiasi altra carica e l’assegno e la dotazione del Presidente sono determinati per legge.

Presidente della Repubblica: quanto guadagna

Sul sito del Quirinale si può spulciare il bilancio per la presidenza della Repubblica. Come si vede dalle previsioni per il triennio 2021-2023, l’anno scorso la dotazione annuale è stata di 224 milioni di euro e tale cifra resterà tale per i prossimi due anni. Ma tale cifra non va tutta al Capo dello Stato.
Al Presidente difatti è destinato lo 0,11% circa 239mila euro all’anno, 18.300 euro al mese con la tredicesima. Il resto viene speso per mantenere tutta la Presidenza, i dipendenti del Quirinale, il mantenimento degli immobili, le residenze, i giardini.

Quanto guadagnano gli altri capi di stato

Tra i Capi dello Stato più ricchi nel mondo troviamo l’ex cancelliera Angela Merkel, con cifre mensile quasi il triplo di quelle che finora ha percepito Mattarella e che percepirà il suo successore.
A seguire la Regina Elisabetta II d’Inghilterra, che ogni anno porta nelle sue casse reali quasi 90 milioni di Euro. A Singapore, dove il Capo dello Stato percepisce 1,61 milioni di dollari all’anno. Joe Biden, invece, guadagna 400.000 dollari annui per ricoprire il ruolo di Presidente degli Stati Uniti d’America.