El-Erian: “Fmi pessimista, Pil Usa in corsa al 3% per due anni”

9 Ottobre 2018, di Mariangela Tessa

Il Fondo monetario internazionale è troppo pessimista sull’economia Usa. Che, a dispetto delle previsioni dell’istituto di Washington, continuerà a correre indisturbata per i prossimi due anni.

Parola di Mohamed El-Erian, principale consulente economico di Allianz, che prova a diradare le nubi sul Pil Usa emerse dall’ultimo World Economic Outlook dell’Fmi, chiarendo:

“Abbiamo tre elementi della domanda interna che metteranno il turbo al Pil: la spesa pubblica – che diventerà più forte non più debole – la spesa delle famiglie e gli investimenti delle imprese”, ha detto alla CNBC“Non mi sorprenderebbe se raggiungessimo una crescita del 3% per quest’anno e per l’anno prossimo”.

Quelle di El-Erian sono dunque previsioni in contrasto con quelle dell’Fmi, che ha confermato una crescita del 2,9% per quest’anno, ma ha ridotto la sua previsione per il 2019 dal 2,7 al 2,5%.

Sì, questa è stata un’espansione molto lunga, ma è stata un’espansione molto lenta, quindi questo è qualitativamente diverso da quello che abbiamo visto in passato. Penso che la preoccupazione riguardi il resto del mondo” ha concluso l’esperto.