Ei Towers ci ripensa, lancia il piano B per Rai Way

13 Aprile 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Buona la reazione del titolo Rai Way alla decisione di Ei Towers di modificare l’Opas. La controllata delle torri di Mediaset ha di fatto reso noto di aver abbassato la soglia minima di adesione dal 66,7% al 40%.

“Restano impregiudicate tutte le altre condizioni di efficacia dell’offerta”, si legge nel comunicato di Ei Towers.

“L’offerta non ha natura ostile in quanto a suo fondamento pone il perseguimento di un progetto industriale ritenuto da Ei Towers di interesse per entrambi gli operatori. Questo elemento essenziale trova conferma nell’indicazione della soglia minima del 40%, che implica l’adesione, anche parziale, di Rai all’offerta”.

Lo scoerso 2 aprile la Consob ha reso noto che il documento di Offerta di Ei Towers per l’Opas su Rai Way non avrebbe essere accolto.

In un documento inviato alla stessa Ei Towers, la Consob ha motivato la propria decisione sottolineando che “non è realizzabile” la condizione del raggiungimento della soglia minima del 66,67% delle azioni di Rai Way posta da Ei Towers per il successo dell’operazione.

“La non realizzabilità” di questa condizione “costituisce motivo ostativo all’accoglimento dell’istanza di approvazione del documento di offerta”.

Il titolo Rai Way è salito oltre +3%, per poi allentare il passo. Alle 10.55 ora italiana avanza +2,38% a 4,30 euro. Giù il titolo Ei Towers, che cede -1,71% a 51,70 euro.