Dream team Amazon, Buffett e JP Morgan nel settore sanitario

30 Gennaio 2018, di Livia Liberatore

Amazon, la holding di Warren Buffett Berkshire Hataway e JP Morgan hanno annunciato la formazione di una società sanitaria indipendente con l’obiettivo di ridurre i costi dell’assistenza sanitaria e migliorare il servizio per i propri dipendenti degli Stati Uniti e per le loro famiglie. Le tre società hanno dato pochi dettagli sulla collaborazione e detto che l’iniziativa, che è ancora nelle prime fasi di pianificazione, sarebbe uno sforzo a lungo termine “esente da incentivi e vincoli a scopo di lucro”.

Wall Street ha reagito male alla notizia e si avvia a un secondo giorno di perdite: le aziende del campo sanitario sono colpite dall’arrivo a sorpresa di Amazon nel loro settore. Le tre aziende hanno illustrato i cambiamenti che sta attraversando il settore sanitario negli Stati Uniti come la linea sempre meno netta fra fornitori di assistenza e assicurazioni.

L’accordo di CVS Health lo scorso mese per acquistare l’assicurazione sanitaria Aetna per circa 69 miliardi di dollari è un esempio dei cambiamenti in corso. L’accordo fra i tre colossi, Amazon di Jeff Bezos nel campo della logistica, la società di Warren Buffett nelle assicurazioni e JP Morgan di Jamie Dimon nella finanza potrebbe portare grandi novità nel settore di assistenza medica degli Stati Uniti, abbassando i costi e migliorando i servizi per i dipendenti.

“Sono tre grandi player e penso che se entreranno nell’assistenza sanitaria o nello spazio di copertura sanitaria avranno un grande impatto“, ha commentato Ed Kaplan, che negozia la copertura sanitaria per conto di grandi datori di lavoro per il Gruppo Segal.

Kaplan ha sottolineato che Amazon, Berkshire Hathaway e JPMorgan Chase si troveranno di fronte a sfide come la valutazione del rischio di cui gli assicuratori concorrenti sono esperti, ma che potrebbero assumere dipendenti di talento per fornire un servizio valido.