Divorzio in casa Amazon, l’ex moglie lascia a Bezos il controllo del gruppo

5 Aprile 2019, di Mariangela Tessa

I riflettori della stampa americana si riaccendono sui dettagli quello che è entrato nella storia come il divorzio più caro di sempre, ovvero quello tra il fondatore di Amazon, Jeff Bezos e la sua ex moglie MacKenzie. Un divorzio miliardario, che tuttavia per gentile concessione della ex non toglie a Jeff Bezos il controllo colosso Internet da lui fondato. Il tycoon americano mantiene infatti il 75% delle azioni che aveva con la moglie. 

MacKenzie concede inoltre al fondatore del colosso delle vendite online i suoi interessi nel Washington Post e in Blue Origin. A precisare i dettagli del divorzio attraverso un tweet è proprio l’ex moglie di Bezos, alla quale invece va il restante 25% dei titoli, ovvero il 4% di Amazon: una quota che vale 36 miliardi di dollari, che rende quello tra Jeff e l’ex moglie il divorzio il più costoso della storia e che fa di Mackenzie una delle donne più ricche al mondo.

“Sono grata che si sia concluso il processo di dissoluzione del mio matrimonio con Jeff. Sono contenta di dargli tutti i miei interessi nel Washington Post e in Blue Origin, il 75% delle nostre azioni in Amazon più il controllo dei voti sulle mie azioni”, ha scritto MacKenzie su Twitter. Pronta la risposta di Bezos: “E’ stata una partner, un’alleata e una mamma straordinaria. E’ brillante e avrò sempre qualcosa da imparare da lei”.

MacKenzie diventa la quarta donna più ricca al mondo secondo Forbes, la terza alle spalle dell’erede di L’Oreal Francoise Bettencourt Meyers e di Alice Walton, la figlia del fondatore di Walmart. Bezos nonostante tutto resta il più ricco al mondo.