Datagate, servizi segreti Usa hanno spiato anche gli europei

12 Giugno 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Il Grande Fratello Usa ti sta osservando. Anche in Europa. La Commissione Europea si e’ detta “preoccupata” per i possibili effetti che il programma Prism di sorveglianza elettronica della National Security Administration puo’ aver avuto sui cittadini dell’Unione Europea.

In particolare sono due i paesi Ue ad essere in prima linea nel caso attuale dello spionaggio Nsa americana, che ha messo sotto controllo i telefoni e persino i conti bancari dei suoi cittadini. Austrasia e Gran Bretagna hanno dovuto difendersi dopo che e’ emerso che i governi hanno ottenuto informazioni dal sistema Prism.

I modi con cui opera la Nsa, che da sei anni entra nelle email, negli account Twitter e Facebook e nei computer di chiunque per reperire dati privati in nome della guerra al terrorismo, rimangono illegali a Londra e Vienna.

Grazie alle rivelazioni di Edward Snowden, che hanno provocato lo scoppio dello scandalo sulle attivita’ di sorveglianza dei servizi segreti americani, il capolavoro fantascientifico di George Orwell “1984” ha suscitato un sempre maggiore interesse, riscontrando un successo senza precedenti nella libreria online di Amazon.

Il libro, pubblicato nel lontano 1949, ha raggiunto il posto numero 4 della lista dei volumi piu’ richiesti battezzata “Movers and Shakers”. Le vendite dell’opera inglese sul mondo distopico dominato dal “Grande Fratello” sono salite del 5771% martedi’ mattina, piazzandosi al numero 213 della classifica generale, in rialzo da quota 12.507 di appena qualche giorno fa.