Addio alle mascherine sui mezzi pubblici. Cosa cambia dal 1° ottobre

29 Settembre 2022, di Mariangela Tessa

Addio mascherine. Sembra confermato lo stop all’obbligo di indossare le mascherine anti-Covid su bus, metro e treni. A quanto si apprende non ci sarebbe, da parte del Ministero della Salute, la volontà di intervenire da qui al 30 settembre prolungando l’obbligo con una nuova ordinanza.

Potrebbe invece esserci da parte del dicastero una raccomandazione a indossarla in caso di assembramenti. La questione più delicata è quella per Rsa, ospedali e ambulatori e, in caso di rialzo dei contagi, potrebbe arrivare un provvedimento ad hoc.

Il provvedimento è il primo in scadenza tra quelli che riguardano le restrizioni introdotte per la pandemia di coronavirus. Le altre scadenze sono per il 31 ottobre, quando cesseranno i protocolli di sicurezza sui luoghi di lavoro, che tra le altre cose prevedono in alcuni casi la misurazione della temperatura all’entrata e l’uso delle mascherine al chiuso quando non si può mantenere il distanziamento. Infine, il 31 dicembre quando decadrà il Green Pass per operatori sanitari, ricoverati e visitatori negli ospedali e nelle Rsa.

Che cosa dicono i virologi sulle mascherine

Togliere la mascherina sui trasporti, in questa fase, avendo una buona quota di vaccinati, dice il virologo dell’Università Statale e direttore sanitario dell’Ospedale Galeazzi di Milano, Fabrizio Pregliasco, “si può” restando però, sempre pronti a pianificare misure adattate a nuovi futuri scenari. Sempre al primo posto si conferma la necessità della vaccinazione soprattutto per i fragili, anche se la situazione è molto diversa da quella dell’anno scorso.

“Il nuovo Governo non sottovaluti la situazione epidemiologica”, chiede Massimo Andreoni, primario di infettivologia al Policlinico Tor Vergata di Roma e direttore scientifico della Società italiana di malattie infettive e tropicali (Simit). “Guardando tutti i dati raccolti in questi due anni e mezzo, le misure di contenimento – compresa la mascherina – sono state un baluardo eccezionale per ridurre la diffusione del virus. L’epidemia non è finita e lasciar circolare il coronavirus può portare anche a nuove varianti che sono imprevedibili. Per questo credo che l’obbligo delle mascherine sui mezzi di trasporto, in ospedale e nelle Rsa vada confermato”.

Secondo Massimo Ciccozzi, responsabile dell’Unità di Statistica medica ed epidemiologia della Facoltà di medicina e chirurgia del Campus Bio-Medico di Roma “occorre aspettare il picco endemico” ovvero “capire effettivamente se è stato raggiunto o meno, se arriveremo sui 3 mila casi al giorno potrebbe essere un picco endemico verso il basso e questo allora – conclude – potrebbe anche far decidere di togliere l’obbligo delle mascherine, ma non mi sembra sia l’attuale situazione dell’Italia”. Infine, conclude l’esperto, “anche togliendo l’obbligo, resta caldo il consiglio di utilizzare questo importante presidio ancora per un po’ perché è in grado di proteggerci oltre che dal Covid, anche dal virus influenzale in arrivo”.