Credem, convention del private banking coinvolge 400 persone

13 Dicembre 2019, di Alberto Battaglia

Si è svolta ieri (12 dicembre), presso il Centro Internazionale Loris Malaguzzi di Reggio Emilia, la convention della divisione private banking Credem, struttura specializzata nel servizio alla clientela di alto profilo guidata dal responsabile Gianluca Rondini.
L’incontro, a cui hanno partecipato 400 persone tra private banker dell’istituto, top manager di Credem e delle società del gruppo, si è snodato intorno al concetto di cambiamento: “Evolvere per continuare ad eccellere” è la stata la frase-chiave dell’evento.

Gli interventi del management

Fra le figure top management di Credem sono intervenuti nel corso della convention il girettore generale Nazzareno Gregori, il vicedirettore Generale Stefano Morellini ed il direttore commerciale Francesco Reggiani. Hanno partecipato alla convention anche esperti delle società del Gruppo come Euromobiliare Asset Management Sgr ed Euromobiliare Advisory Sim.
I principali argomenti trattati hanno riguardato il concetto di evoluzione come un percorso verso l’eccellenza, il ruolo del wealth manager come agente del cambiamento e l’implementazione del modello olistico di consulenza patrimoniale. Il responsabile del private banking Credem Gianluca Rondini ha proposto un focus sull’evoluzione futura del modello di servizio ed i principali driver di crescita dimensionale della canale.

Nei primi nove mesi del 2019 il Gruppo Credem ha visto i prestiti in crescita del 5,2% (rispetto al sistema che segna +0,9% nello stesso periodo) raggiungendo i 25,3 miliardi di euro; i mutui casa alle famiglie, in particolare, hanno registrato oltre 1 miliardo di euro di flussi erogati (+73,7%). La raccolta complessiva è risultata in crescita del 4% a/a e si attesta a 69,7 miliardi di euro. La raccolta gestita del Gruppo a fine settembre ha raggiunto 27,4 miliardi di euro (+3,3%).