Corteo per il diritto alla casa, Roma nel caos

31 Ottobre 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Lancio di uova e fumogeni a Montecitorio: da una parte i comitati per la casa e dall’altra le forze di sicurezza. Momenti di tensione molto forti, soprattutto in via del Tritone dove i movimenti sono riusciti ad arrivare in corteo. Dopo l'”accampada” di Porta Pia e i blitz delle scorse settimane, i manifestanti sono quindi tornati in piazza per un “assedio”. Chiedono il blocco degli sfratti e risorse per garantire il diritto alla casa. Fermati dalla polizia, gli attivisti hanno lanciato nuovamente uova, bottiglie e frutta contro gli agenti.

Blindati sotto il Quirinale

I blindati della polizia sono stati schierati anche nelle strade sotto il Quirinale a protezione della piazza e del palazzo. Un gruppo di manifestanti che cercava di raggiungere Palazzo Chigi è stato dissuaso dalle forze dell’ordine a procedere verso l’obiettivo. Il gruppo, circa un centinaio, mescolato ai tanti turisti è ora fermo tra piazza Fontana di Trevi e la Galleria Colonna. Una manifestante nella calca ha anche avuto un malore. Tutte le strade di accesso a Palazzo Chigi sono state bloccate dalle forze dell’ordine.

Assaltato un blindato

In via del Tritone, a pochi metri da piazza Colonna, alcuni manifestanti hanno assaltato un blindato delle forze dell’ordine. Alcuni di loro ci sono saliti sopra e le forze dell’ordine hanno cercato di farli scendere e hanno impedito loro di avvicinarsi all’incrocio con via della Stamperia dove si trova la sede del ministero degli Affari regionali.

Proprio qui, infatti, cui si sta svolgendo la riunione della Conferenza Unificata dedicata alle politiche abitative. (Rainews)