ConsulenTia, nuova edizione nel nord ovest

15 Giugno 2017, di Massimiliano Volpe

Come nel 2016, quando per la prima volta ConsulenTia ha raggiunto il territorio del nord est con la tappa di Treviso di ottobre, anche quest’anno Anasf ha previsto un doppio appuntamento per il suo evento dedicato ai consulenti finanziari: il primo si è svolto come di consuetudine a febbraio a Roma all’Auditorium Parco della Musica; il secondo si terrà a Torino il 19 e 20 settembre al Centro congressi Lingotto, con un sottotitolo che ben spiega cosa attende il settore della consulenza finanziaria in Italia: “Mifid2, pronti al cambiamento”. La seconda tappa dell’evento targato Anasf sarà anche l’occasione per festeggiare i 40 anni di storia dell’Associazione, nata nel 1977 con lo scopo di costituire un Albo professionale, che ha visto poi la genesi nel 1991 con la legge sulle Sim.

Il programma della due giorni
Il programma della due giorni vedrà, come da format, l’alternanza di momenti e convegni istituzionali e di quattro tavole rotonde su opportunità e rischi dei mercati a cura di alcune società sponsor dell’evento, che saranno presenti numerose anche per l’incontro del nord ovest, 25 in tutto. I lavori si apriranno il pomeriggio di martedì 19 settembre, con il primo incontro a tre delle sgr, per poi dare il via ufficiale all’evento con il convegno inaugurale dedicato alla Mifid2, dove si farà il punto dell’iter di recepimento della direttiva, previsto a gennaio 2018, dopo la pubblicazione del decreto definitivo di luglio 2017. Si tratta, in sostanza, del prosieguo dei lavori di Roma, quando di Mifid2 si è parlato con Francesco Di Ciommo, avvocato e docente Luiss Guido Carli, e con gli esponenti delle principali reti italiane.
A febbraio si è evidenziato come la Mifid2 confermi e, anzi, valorizzi la centralità del servizio di consulenza in materia di investimenti, rappresentando al contempo una sfida e un’opportunità. A settembre, con il testo definitivo della direttiva, si farà il punto sugli effetti dei cambiamenti che attendono la categoria e, con essa, gli investitori. Mercoledì 20 settembre, la giornata si aprirà con una tavola rotonda delle società prodotto per poi lasciare il passo a un seminario Anasf, per il quale verrà richiesto l’accreditamento di Efpa Italia. Nel pomeriggio proseguiranno infine gli appuntamenti con le tavole rotonde degli sponsor, che sanciranno anche la fine della due giorni di lavori.

L’Anasf compie 40 anni
“Il 2017 rappresenta un momento storico per la professione, per il settore e anche per la nostra Associazione”, ha dichiarato il direttore generale Germana Martano. “Se da una parte ci avviamo alla conclusione di un anno intenso, fatto di confronto e dibattito sui punti della direttiva più sensibili per la categoria, dall’altro ci si appresta ad affrontare le nuove sfide del 2018 con un bagaglio di esperienza e competenza su cui i consulenti finanziari possono di certo contare. Anche per l’Associazione questo passaggio rappresenta una fase carica di significato: nei 40 anni di attività a supporto e a tutela dei consulenti finanziari, Anasf si è molto impegnata per il riconoscimento e lo sviluppo della professione. Oggi le sfide sono cambiate, il campo da gioco è mutato, ma gli obiettivi rimangono i medesimi: la tutela del risparmio degli italiani e al contempo l’efficienza del mercato e del settore, anche e soprattutto attraverso una normativa che tenga conto delle peculiarità del nostro Paese. L’Associazione in questi anni, e in questi mesi per tutto quanto attiene alla Mifid2, ha dato il suo contributo dialogando e confrontandosi con le autorità e le istituzioni del settore. Siamo convinti che la categoria sia pronta al cambiamento; per questo motivo abbiamo voluto integrare questo concetto nella denominazione dell’appuntamento di Torino”.
Un fil rouge che non si interrompe, quello della tutela e della crescita, ma anzi trova nuova espressione nelle sfide che l’Anasf e la categoria dei consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede raccolgono.
L’evento, anche per la tappa di Torino, si avvarrà della collaborazione dei due media partner che fino a oggi hanno accompagnato l’Associazione negli appuntamenti romani e in quello trevigiano del 2016: Class Cnbc e il gruppo l’Espresso, in particolare la Stampa