Come e dove investire dopo il downgrade di S&P

16 Luglio 2013, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (WSI) – Gli ultimi numeri Istat suggeriscono un nuovo aumento di propensione delle famiglie a risparmiare. Questo dato, insieme al crollo dei consumi, sottolinea come gli italiani cerchino di mettersi al riparo da un futuro che sembra ancora incerto. Allora spazio all‘apertura di conti deposito e altri piccoli investimenti che permettano poche spese ai consumatori in un periodo di ristrette economiche.

Giuditta Marvelli sul Corriere Economia ha proposto ai lettori un breve test per cercare di capire quanto i piccoli investitori sappiano orientarsi nel mondo della finanza per riuscire a trovare gli impeghi più consoni al proprio portafoglio, con 15 semplici domande che spaziano dal Forex, alla resa dei Bund tedeschi all’andamento dell’euro negli ultimi sei mesi, dal rating dell’Italia secondo S&P all’inflazione.

Al termine del test calcolando il punteggio che va da 0 a 30 si accede a quattro diversi profili che corrispondono a un suggerimento su come investire i propri soldi. Il primo profilo, che si ispira a “Il colore dei soldi” con protagonista Paul Newman, propone conti deposito online o titoli brevissimi del Tesoro italiano per si accontenta anche di una resa bassa purché il livello di rischio resti basso.

Il secondo profilo è quello di Louis Winthorpe III di “Una poltrona per due”. La linea suggerita in questo caso è verso azioni, fondi comuni, bond, una diversificazione sul dollaro e sui Paesi emergenti. Il rischio in questo caso è maggiore. Il terzo profilo si lega a Gordon Gekko di “Wall Street”: suggerito un portafoglio bilanciato investito anche in Borsa ma diversificato a seconda dell’età. 30-40% per i giovani e 10-20% per chi è vicino alla pensione. Per le obbligazioni Btp e obbligazioni societarie.

Infine il quarto profilo è ispirato a Jamal Malik di “The millionaire”. Chi lavora nella finanza o semplicemente ne è appassionato può spaziare su qualsiasi investimento, dai Bot ai fondi di ultima generazione.

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da Super Money – che ringraziamo – esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

Copyright © Super Money. All rights reserved