CFO summit: tre regole per il direttore finanziario del domani

31 Maggio 2019, di Alberto Battaglia

“E’ importante parlare di sostenibilità, innovazione, trasformazione digitale e altre cose del genere, ma se l’azienda poi non può trasformare questi temi e piani in realtà, essi rimangono solo delle belle presentazioni su power point”: Jeroen De Flander esperto di strategia aziendale e co-fondatore di The Performance Factory descrive così l’importanza del processo di esecuzione nelle prassi aziendali. Sotto questo aspetto il direttore finanziario (o Cfo) ricopre naturalmente un ruolo chiave. De Flander ha anticipato, in un’intervista a BiMag, alcuni dei contenuti che presenterà al “Cfo Summit 2019”, che avrà luogo presso il Magna Pars Event Space di Milano il prossimo 5 e 6 giugno (l’evento, organizzato da Business International vede Wall Street Italia fra i media partner).

Il “Cfo 4.0”, secondo Flander, dovrebbe fare sue almeno tre regole:

  1. “La prima cosa che un Cfo moderno deve fare per avere successo nel proprio lavoro è creare solide connessioni tra il processo strategico e quello operativo e finanziario che spesso sono due aree separate all’interno delle imprese” e dunque “Parlare di più con il Ceo, prima di tutto… credo fermamente che oggi sia molto importante per un chief financial officer essere coinvolto in tutte le discussioni relative al business”.
  2. “In secondo luogo, i Cfo dovrebbero essere professionisti in grado di conoscere il giusto approccio alle situazioni e indicare quindi agli altri le tendenze e le sfide da affrontare e integrare nelle proprie attività per la creazione di una diversa linea strategica e un differente metodo di pensiero. Questi manager sono persone capaci di guardare avanti”.
  3. “In terza istanza questo tipo di dirigenti deve saper impostare le linee guida e gli asset strategici di un’azienda utilizzando dati, numeri e informazioni finanziarie e di scenario, oltre ad approfondimenti che consentano all’organizzazione di prevenire rischi e scommettere su opportunità future. In questo senso penso che i Cfo potrebbero essere la prossima arma segreta nella strategy execution aziendale del futuro”.