CDP: Catricala’, no tempi lunghissimi swap Enel-Eni con MEF

15 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – “Il passaggio di controllo di Snam Rete Gas da Eni alla Cassa Depositi e Prestiti, proposto dall’Autorita’ per l’Energia, in questo momento non e’ un argomento all’attenzione dell’Antitrust”. Lo ha detto il presidente dell’Autorita’ garante della Concorrenza, Antonio Catricala’, a margine della relazione annuale al Parlamento del Regolatore dell’energia. Il passaggio del 17,3% del capitale di Enel detenuto dalla Cassa Depositi e Prestiti al Tesoro avverra’ in tempi “non lunghissimi” legati agli adempimenti tecnici e ad alcune valutazioni che “non possono essere estemporanee” ha aggiunto Catricalà sottolineando “stiamo iniziando a monitorare gli adempimenti che in sede di ottemperanza deve fare la CDP dovrebbero essere procedimenti non lunghissimi ma bisogna fare alcune valutazioni che non possono essere estemporanee. “Ci vorranno, ha concluso, i tempi tecnici necessari, non voglio dire un giorno in piu’ o uno in meno, l’importante e che si faccia”.