Carige, accordo con BlackRock vicino. Aumento capitale per 700 milioni

18 Aprile 2019, di Mariangela Tessa

Sarebbe in dirittura d’arrivo l’intesa per per il salvataggio di Banca Carige perfezionato da Fondo Interbancario (Fitd) e BlackRock. È quanto riportano indiscrezioni odierne del Corriere della Sera secondo cui il suo via libera potrebbe arrivare nelle prossime settimane “e comunque entro il 17 maggio, scadenza della  proroga concessa dalla Bce a BlackRock per presentare una offerta vincolante”.

Sull’argomento il presidente dello stesso Fitd, Salvatore Maccarone, ha confermato ieri l’esistenza di colloqui con il colosso statunitense, ad oggi l’unico rimasto in campo per il salvataggio e per il rilancio dell’istituto di credito ligure: “Blackrock è l’unico interlocutore per l’acquisto della banca”,

Tornando alle indiscrezioni, secondo il quotidiano milanese, il piano di BlackRock comprenderebbe un aumento di capitale pari a 700 milioni di euro. Una cifra dunque superiore ai 630 milioni indicati dai commissari. Il Messaggero parla di una cifra di 710-730 milioni.

Secondo le indiscrezioni, il grosso degli npl (1,9 miliardi di euro a valore lordo) andrebbe a Sga. Lo schema volontario del Fitd convertirebbe in azioni il bond subordinato da 320 milioni.

Il Corriere della Sera specifica che ieri il consiglio del Fitd avrebbe

“esaminato l’impianto della proposta del colosso Usa della gestione di fondi per rilevare l’istituto ligure commissariato dallo scorso gennaio, aprendo al negoziato”.

Carige è stata posta in amministrazione straordinaria all’inizio dell’anno dopo che il principale azionista, Malacalza Investimenti, ha bloccato l’aumento di capitale previsto, facendo deragliare il piano di mercato per salvare la banca.

La Bce ha chiesto ai tre commissari incaricati di gestire la banca di trovare un compratore per Carige e ha recentemente esteso fino a metà maggio il termine per la presentazione di offerte vincolanti. BlackRock è rimasto l’unico investitore tra quelli noti ad aver preso in considerazione un’offerta sulla banca.