Cancro: nel giro di 6 anni due pazienti su tre sopravviveranno

6 Dicembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Il numero di persone che muore per un cancro al seno, alla prostata e all’intestino, si dimezzerà entro il 2020.

I dati riportati dal Telegraph mostrano nel dettaglio che poco più di un terzo dei pazienti colpiti da carcinoma mammario moriranno entro il 2020, con un calo del 61% rispetto al 1992.

Per quanto riguarda il cancro alla prostata, invece, la proiezione mostra che solamente per il 36% avrà effetti mortali, calando, anche qua, del 72%. Infine, quasi due persone su cinque (39%) di quelle con un cancro all’intestino moriranno, calando del 67%.

I dati, riportati dal Macmillan Cancer Support, associazione inglese contro la lotta al cancro, non sono però tutti positivi, infatti per quanto riguarda la lotta contro il cancro ai polmoni, si prevede che avrà effetti mortali per il 76% dei pazienti colpiti, sempre comunque in miglioramento rispetti al 91% del 1992.

Infine i dati riportano una statistica interessante, che mostra come uno studio su nove milioni di pazienti con tumori simili, in 29 Paesi diversi, ha svelato come la Gran Bretagna sia il posto dove vi è il più alto rischio di mortalità rispetto alla media europea.