Fisco, il calendario completo delle scadenze di luglio

1 Luglio 2021, di Alberto Battaglia

Per il prossimo mese di luglio sono sei le date da segnare in rosso per i pagamenti e le comunicazioni da rendere al fisco: 15, 16, 20, 23, 26 e 30 luglio. Lo scadenzario ufficiale dell’Agenzia delle Entrate è già disponibile online, per aiutare nell’orientamento di quello che si prospetta come un mese fitto di adempimenti.

Fisco, le date-chiave di luglio

  • Per il 15 luglio sono attesi:
    La comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitabile e accreditabile nelle fatture emesse dalle imprese elettriche riferiti al mese precedente; ma anche gli adempimenti contabili, per i commercianti che devono registrare le operazioni con scontrino o ricevuta fiscale effettuate nel mese  precedente. (Qui i dettagli)
  • Il vero tax day, però, sarà il giorno successivo. Per il 16 luglio sono previsti fino a 88 versamenti. Interessate questo giorno Irpef (3 scadenze), addizionali (6), Imposta di bollo (1), Imposta di bollo (1), cedolare secca (1), ritenute (13), Iva (13), Ires (3), Irap (3), Imposte sostitutive (9) e altri 18 adempimenti. Per quanto riguarda l’Irpef è previsto il versamento della seconda rata risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l’anno 2020 e di primo acconto per l’anno 2021 con applicazione degli interessi nella misura dello 0,18%.
  • Altra data importante sarà quella del 23 luglio, entro la quale dovrà essere inoltrato il modello 730 da parte di CAF e professionisti abilitati che prestano assistenza fiscale, con riferimento alle dichiarazioni dei redditi presentate dai contribuenti dal 21 giugno al 15 luglio 2021. I medesimi soggetti dovranno inoltrare, altresì, le “buste contenenti le schede relative alla destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef”. Resta fermo il termine ultimo per la presentazione del Modello 730 al 30 settembre.
  • Ultima giornata “calda” per le dichiarazioni è quella del 30 luglio, nella quale sono previsti i termini per 81 versamenti. Fra questi, per i non titolari di partita Iva, il versamento della 2° rata Irpef a titolo di primo acconto 2020 e saldo 2019, così come il versamento della 2° dell’Addizionale Regionale all’Irpef. Sempre in questa data scadono i termini, limitatamente ai soggetti di età pari o superiore a 75 anni, per presentare la domanda di esonero dal pagamento del canone Rai.