Buffett loda Apple, ma vede pochi spunti di investimento

28 Febbraio 2022, di Mariangela Tessa

Warren Buffett ha un nuovo asso nella manica per il suo successo: l’investimento in Apple. Nell’ultima lettera agli investitori della Berkshire Hathaway diffusa lo scorso sabato, il finanziare americano ha inserito il titolo della società di Cupertino tra i “ giganti” di business che reggono la sua holding, la Berkshire Hathaway, insieme alle ferrovie e al segmento energetico.

Berkshire ha iniziato ad acquistare azioni Apple nel 2016. Entro la metà del 2018, il conglomerato aveva accumulato il 5% del produttore di iPhone, una quota che è costata 36 miliardi di dollari. Oggi l’investimento di Apple vale più di 160 miliardi di dollari e rappresenta il 40% del portafoglio azionario di Berkshire.

“La nostra quota è solo del 5,55%”, ha affermato Buffett nella lettera. “Potrebbe sembrare un piccolo investimento. In realtà, lo 0,1% dei guadagni di Apple nel 2021 valeva $ 100 milioni”. E ha aggiunto: “Solo in dividendi, l’anno scorso abbiamo incassato 785 milioni di dollari”.

Berkshire: buyback record

Buffett ha ammesso di considerare poco interessante l’attuale contesto del mercato azionario per effettuare nuove investimenti ritendo più proficuo continuare il piano di buy back.

“Oggi, le opportunità interne offrono rendimenti di gran lunga migliori rispetto alle acquisizioni”, ha sottolineato Buffett nella tradizionale lettera annuale agli azionisti di Berkshire, pubblicata sabato. “Le persone che sono a proprio agio con i loro investimenti otterranno, in media, risultati migliori rispetto a coloro che sono motivati da titoli di giornali, chiacchiere e promesse in continua evoluzione”, ha ricordato Buffett, notando in generale i rischi derivanti dai cambiamenti nella politica mondiale, dal terrorismo e dagli attacchi informatici. Tutti fattori su cui Berkshire rimane in allarme.

Nel 2021, Berkshire ha riacquistato azioni proprie per un record di $ 27 miliardi.  Nello stesso anno, la holding del finanziere Usa ha realizzato utile operativo record di 27,46 miliardi di dollari (+25%), per oltre un terzo generati dal business ferrovario di Bnsf e da Berkshire Hathaway Energy nonostante, sottolinea Reuters, i problemi alla supply chain dovuti alla coda lunga della pandemia di Covid-19. Nel solo quarto trimestre il rimbalzo dell’utile operativo è stato del 45% annuo. Nei 12 mesi i profitti netti si sono attestati a 89,8 miliardi di dollari