Buffett: le località turistiche su cui punta in Italia per l’immobiliare

31 Maggio 2022, di Mariangela Tessa

Dopo un 2021 dinamico, anche quest’anno il mattone di lusso in Italia dovrebbe confermare un trend vivace secondo gli uomini di Warren Buffett. Merito dell’allentamento delle restrizioni sanitarie e la ripartenza del settore turistico, che stanno portano nuova linfa anche all’immobiliare.

Secondo il network globale Berkshire Hathaway HomeServices, che opera in Italia in partnership con Maggi Properties, mentre il segmento delle abitazioni principali rimane il più dinamico, le previsioni della rete internazionale annunciano un aumento anche degli acquisti relativi alle seconde case, ottimi investimenti a lungo termine.

Marcus Benussi, Managing Partner & General Counsel di Berkshire Hathaway HomeServices – Maggi Properties fa un quadro delle tendenze del periodo:

“Pandemia e guerra sono eventi molto rilevanti ma nonostante tutto, negli ultimi due anni il comparto immobiliare si è dimostrato estremamente resiliente e si aprono ora nuove finestre di interessantissimi investimenti. Chi pensa all’investimento per la seconda casa mette ora tutte le sue energie per cogliere le migliori occasioni. La fiscalità è sempre determinante: spinta decisiva è arrivata dagli incentivi, detrazione IRPEF per le ristrutturazioni, per interventi di riqualifica energetica, bonus facciate, il Superbonus del 110% e il bonus mobili”.

Ma quali sono le mete più ricercate? Gli investitori internazionali si concentrano su destinazioni quali Roma e il Lago di Como, da sempre in cima alla lista dei desideri degli acquirenti statunitensi; mentre i top spender italiani si orientano sul mare della Sardegna e sulle montagne del Veneto.

Le località amate dai top spender secondo gli uomini di Buffett

La Costa Smeralda in Sardegna si conferma la destinazione mare più ricercata del lusso. Il desiderio di sport, buon cibo e natura spinge invece la domanda in Veneto, dove le aree più richieste sono la zona del Lago di Garda, all’ombra delle Dolomiti, e le Dolomiti stesse.

 “Cortina ha visto quasi raddoppiare il prezzo al metro quadro delle abitazioni” afferma Benussi. “Quest’ultima località ha registrato un boom negli investimenti sia nelle infrastrutture sia nel settore immobiliare, complice l’annuncio come città ospite delle prossime Olimpiadi Invernali 2022”.