BRUNETTA: ITALIA E’ UN PAESE DI IPOCRITI

25 Gennaio 2010, di Redazione Wall Street Italia

‘Questo e’ un Paese di ipocriti’: il ministro Brunetta commenta le polemiche sulla sua proposta di dare 500 euro al mese ai giovani. La somma servirebbe per facilitare l’uscita da casa dei giovani e dovrebbe provenire dalle pensioni d’anzianita’.

‘Da sempre – spiega il ministro intervistato a Mattino 5 – si sa che si spende troppo per le pensioni e troppo poco per i giovani;troppo per i padri mandandoli in pensione a 52 o 55 anni, troppo per le pensioni di invalidita’ e per il welfare. ‘Ai giovani non si da’ niente’, ha continuato il ministro della Pubblica amministrazione. ‘Si parla di patto generazionale, soprattutto a sinistra, ma io dico queste cose e me ne dicono di tutti i colori’.

Alla domanda se la bufera sia stata provocata dalla convinzione che non si dovrebbe parlare di pensioni in campagna elettorale, Brunetta risponde ‘forse’, ma aggiunge: ‘Parliamo dei problemi veri e dei difetti. Non togliamo le pensioni a nessuno, ma vogliamo fare una riflessione su noi stessi e sulla nostra organizzazione sociale? Senno’ e’ inutile lagnarsi perche’ i figli stanno a casa fino a 30 anni e oltre: stanno a casa per l’egoismo dei padri’.