Brexit, per Anna Wintour “dopo il Covid la gente vorrà uscire e spendere”

22 Aprile 2021, di Alessandra Caparello

Più che una speranza, un segno tangibile che il peggio è alle spalle e stiamo entrano in un’era di rinascita simile a quella dei ruggenti anni Venta. Post Brexit e post Covid. Così Anna Wintour, la direttrice di Vogue, nonché titano nell’industria della moda, dalla cui figura è nata la terribile Miranda de il film “Il Diavolo veste Prada”, commenta così le enormi code intorno ai negozi Gucci e Dior recentemente riaperti a Londra. Stiamo per tornare a nuovi ‘Anni Venti Ruggenti'”, ha detto la Wintour al “Financial Times.

La gente è stata chiusa in casa per troppo tempo e ora vuole uscire e spendere. Vogliono viaggiare. Vogliono tornare a vestirsi”, ha detto la “regina della moda” in una rara intervista. Secondo la Wintour non si tratta di “essere all’antica” quanto piuttosto di “voler godere quel che la vita ha da offrire”. “Siamo un’azienda che crede nella qualità e nel modo migliore di raccontarla”.

In Uk la seconda più rapida campagna vaccinale al mondo

Dopo la riapertura dei negozi il 12 aprile scorso e la fine del lockdown, il numero di acquirenti in tutte le destinazioni di vendita al dettaglio del Regno Unito è aumentato di quasi l’88% la scorsa settimana.
Sempre nel Regno Unito, il traffico è aumentato del 126% nei centri commerciali, del 93% nelle strade principali e del 35,3% nei parchi commerciali e le visite sono aumentate in modo significativo in tutti i tipi di strade commerciali, con un aumento del 120,4% nel centro di Londra e del 116% nelle città regionali in altre parti del Regno Unito.
A permettere a Londra queste aperture è stata una delle più rapide campagne vaccinali al mondo, secondo solo a Israele, nella percentuale di persone che hanno ricevuto almeno una dose.