Borsa Milano riagguanta il segno positivo, spread cala

28 Febbraio 2013, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (WSI) – Borsa Milano chiude in positivo, confermando l’avvio sostenuto dalle parole del presidente della Federal Reserve Ben Bernanke, che ha sottolineato che continuerà nella politica monetaria accomondante. Occhio alla raccomandazione di Société Générale, che scarica i titoli di stato italiani. Ftse Mib +0,6% sotto 15.921 punti. Spread in distensione sotto 330 punti base.

Rassicurazioni sulla volontà delle banche centrali di continuare a operare a supporto dell’economia sono arrivate anche dal presidente della Bce Mario Draghi che ha sottolineato che l’Europa è lontana dall’exit strategy riguardo alle misure anticrisi.

Attesa per la pubblicazione degli Stati Uniti della prima revisione del pil del quarto trimestre del 2012. Il dato preliminare è stato piuttosto preoccupante, in contrazione -0,1%. Dal fronte economico europeo, resa nota l’inflazione, che a gennaio è scesa al 2%.

In Italia, dopo il voto shock, le notizie che arrivano dal fronte politico sono tutte fuorché confortanti. Il leader del Pd Pier Luigi Bersani ha aperto al Movimento 5 Stelle, ma la sua proposta è stata bruscamente rifiutata da Beppe Grillo .

In questa situazione, indiscrezioni parlano della carta segreta del Colle: quella di ricorrere, nel caso in cui nel post elezioni non si dovesse trovare alcun accordo che assicuri uno scenario di governabilità, un nuovo governo tecnico, che potrebbe essere guidato dal numero uno di Bankitalia Ignazio Visco o dallo stesso premier uscente Mario Monti.

Intanto il ministro delle finanze Wolfgang Schaueble afferma senza mezzi termini che l’Italia rischia di fare la stessa fine della Grecia e di creare una tempesta perfetta sui mercati; il paese, continua il ministro, rappresenta ora “un rischio contagio” per l’Eurozona. L’Unione europea afferma poi che con le elezioni italiane, in due giorni sono state vanificate le riforme.

In generale, il disegno dell’euro viene poi messo in discussione dal Premio Nobel Joseph Stiglitz, che afferma che la crisi che l’Europa sta vivendo è un “disastro creato dalla moneta unica”.

In questo scenario, la crisi del mercato del lavoro e dell’economia in generale dell’Italia è tale che l’intelligence italiana parla del rischio che il terrorismo possa tornare.

I mercati azionari asiatici, così come Wall Street, (con il Dow Jones a un passo dal record storico), hanno invece snobbato il caos politico italiano, con l’indice di riferimento asiatico che ha registrato la performance migliore dal mese di settembre. Di fatto, l’indice è balzato +1,4%, mettendo a segno il rialzo più sostenuto dallo scorso 14 settembre.

L’indice si appresta a concludere il mese di febbraio in crescita +1,4%, segnando il quarto mese consecutivo di guadagni, la fase rialzista più duratura dal settembre del 2009. Ad alimentare i buy le scommesse degli investitori che puntano su nuove misure di stimoli fiscali e monetari sotto il governo giapponese del premier Shinzo Abe, ma anche i segnali di miglioramento che provengono dalle economie della Cina e degli Stati Uniti.

“Il mercato immobiliare degli Stati Uniti versa in condizioni molto buone, e si presenta come un grande catalizzatore per i consumatori, a causa degli effetti positivi sulla loro ricchezza – ha commentato in una intervista a Bloomberg Tim Schroeders, gestore presso Pengana Capitala a Melbourne – l’azionario sta incorporando notizie molto positive”.

Ancora focus sulla performance della Borsa di Tokyo, +2,7% del Nikkei 225; l’indice è in crescita per il settimo mese consecutivo, e nella sessione odierna ha beneficiato del dato sulla produzione industriale, salito per il secondo mese a gennaio, ma ancora di più per la nomina del nuovo governatore della Bank of Japan da parte di Abe: si tratta di Kuroda, che dovrebbe incrementare le politiche monetarie espansive, visto che reputa lo yen ancora sopravvalutato.

BTP – Lo spread Italia-Germania a 10 anni -2,65% attestandosi poco sopra i 326 punti base, a fronte di tassi sui BTP a 10 anni in calo -1,61%, al 4,72%.

FTSE MIB – In rialzo Mediaset e Prysmian +2,58% dopo i risultati di bilancio. In calo Fiat. Focus sul titolo Snam dopo la pubblicazione degli utili.

Monte dei Paschi di Siena ancora osservata speciale, l’istituto senese incassa i Monti bond ma le quotazioni rallentano da +3% circa a +0,38%. Contrastate le altre banche.

Occhio altitolo Saipem, con i fondi che ora chiedono lo scorporo della società dopo lo scandalo delle tangenti. Ferragamo chiude in testa forte di un +6,19%. Secondo e terzo posto per Buzz e Luxottica (4,78% e 3,64%).

ALTRI MERCATI – In ambito valutario, l’euro -0,25% a $1,3105; dollaro/yen -0,14% a $92,10.

Quanto alle commodities, i futures sul petrolio -0,31% a $92,47 al barile, a fronte di quotazioni oro -0,55% a $1.586,90 l’oncia.

TRA GLI HIGHLIGHT DI GIORNATA

Bankitalia: A Febbraio Prosegue Lieve Miglioramento Indice E-coin.

Servizi: Istat, Nel 2012 Fatturato In Calo Del 5,6%.

Industria/ Csc: A febbraio torna a diminuire produzione (-0,2%).

Borsa: Milano gira in calo (-0,66%), Fiat -2,6%.

Lavoro: salari 2012 grandi imprese +1,2%, sotto inflazione.

Lavoro: Istat, A Dicembre Occupazione Grandi Imprese Stabile.

Spagna: Nel 2012 Economia In Recessione, Pil -1,4%.

Lettera rimborso Imu: Berlusconi indagato.

Snam/ Domanda gas 2013 in linea, sviluppo strategico in Europa.

Bankia: Perdita Record Nel 2012, Rosso Da Oltre 19 Mld.

Crisi:Germania,tasso disoccupazione fermo al 6,9% a febbraio.

Francia: A Gennaio Spesa Consumi In Calo.

Borsa Shanghai: Listino Chiude In Rialzo.

__________________________________

Il mercato è dominato dalle boiling room e sale trading come quella di JPMorgan Chase, dove scommesse fino a un leverage di $200 miliardi e guadagni (o perdite) di 5-6 miliardi sono la norma, nel portafoglio derivati su crediti sintetici. Quindi per vincere sulle lobby bancarie e per non essere continuamente manipolati vi invitiamo – trader, gestori e promotori finanziari della famiglia di WSI – ad essere più sofisticati, piu’ aggressivi, preparati, tecnici, e soprattutto flessibili in un mercato pieno di trappole ma anche di enormi opportunita’. Questo è il vostro spazio per operativita’, commenti flash e strategie di trading. Fatevi sotto.