Borsa Milano in cauto rialzo, spread sopra 300

20 Dicembre 2012, di Redazione Wall Street Italia

Milano – Mentre in Italia e’ partita la campagna elettorale per il voto di inizio 2013, la Borsa di Milano ha chiuso sopra la parita’ dopo la pubblicazione del dato relativo al Pil americano del terzo trimestre, che è stato rivisto al rialzo a +3,1% dal +2,7% precedente. Il punto, tuttavia, è che la media dei 79 economisti intervistati da Bloomberg nel periodo compreso tra il 7 e il 12 dicembre prevede che il Pil Usa tornerà a rallentare in questo trimestre, il quarto, segnando una crescita di appena +1,4%.

La cautela nelle previsioni si spiega con l’incertezza relativa al precipizio fiscale, ovvero al mix di aumenti tasse e tagli alle spese del valore superiore a 600 miliardi di dollari, che colpirà l’economia Usa a gennaio, nel caso in cui il presidente Usa Barack Obama e i Repubblicani del Congresso non dovessero riuscire a trovare un accordo. E, almeno fino a questo momento, è ancora stallo tra le controparti: motivo per cui la stessa Wall Street rimane guardinga.

Il listino Ftse Mib ha fatto +0,41%, Parigi +0,16%, Londra in calo -0,08%, Francoforte -0,01%. In progresso dello 0,1% l’indice di riferimento Stoxx Europe 50.

Le banche centrali hanno finito le munizioni e ora sono i governi a dover gettare le basi per il rilancio delle economie internazionali. Le trattative sul filo del rasoio per evitare il baratro fiscale della maggiore economia mondiale sono in alto mare. La Federal Reserve intanto fa pressioni sulle autorita’ politiche, dicendo di non avere piu’ tante armi a disposizione. Se non scongiurera’ il fiscal cliff, l’America ripiombera’ in una nuova grave fase di recessione. L’accordo possibile sembra sara’ attorno al mezzo miliardo di dollari.

Alla vigilia il presidente Barack Obama ha gelato le aspettative, minacciando di apporre il veto alla proposta presentata dal leader repubblicano della Camera, John Boehner. Detto questo, lo Stoxx 600 si appresta a concludere la settimana in positivo per la quinta settimana consecutiva, con un rally +15% nel 2012.

Notizie negative dal fronte economico italiano, con le vendite al dettaglio che sono scese a ottobre -1%, segnando una flessione -3,8% su base annua. Debolezza dei fondamentali economici europei sempre in primo piano. A dispetto di quanto afferma Mario Draghi, numero uno della Bce, che parla di ripresa nel 2013, il fondo obbligazionario Pimco rimane pessimista, soprattutto su Italia e Spagna, anche riguardo all’anno prossimo.

Intervistato da Bloomberg, un analista di HSBC afferma poi che la “Spagna ricorrerà al piano OMT”, dunque chiederà il salvataggio, condizione sine qua non per fare scattare l’acquisto illimitato di bond da parte della Bce”. Per l’esperto, si avrà inoltre una decorrelazione tra Italia e Spagna nell’arco dei prossimi due-tre mesi. In questo contesto, diversi esperti si interrogano su come superare la crisi dell’Eurozona.

Azionario asiatico in calo dal massimo degli ultimi 16 mesi, a fronte di uno yen in rialzo che ha pesato sui titoli delle società esportatrici giapponesi. La sudcoreana Samsung -1,2%, Canon -2,9%, mentre Nissan Motor ha registrato uno scivolone -7,4% dopo che Nomura Holdings ha tagliato il rating sul titolo.

“Le trattative (per ora a vuoto) sul fiscal cliff potrebbero confermarsi una ragione per una correzione di breve termine, piuttosto presto”, ha commentato in una intervista a Bloomberg Alex Wong, dirigente presso Ample Capital, a Hong Kong – Gli investitori stanno optando per le prese di profitto verso il periodo di fine anno e in attesa di una soluzione sul precipizio fiscale. Una correzione probabilmente sarà veloce e sostenuta, ma non dovrebbe in ogni caso durare troppo a lungo. Il trend complessivo è rialzista”.

Riguardo al caso specifico del Giappone, la Bank of Japan ha aumentato il programma di acquisto di bond per la terza volta in quattro mesi.

BTP – Spread Italia-Germania si è avvicinato ieri alla soglia Monti, pari a 287 punti, per poi risalire dai minimi di giornata, quando era sceso fino a 290 punti, facendo +0,99% a 303 punti base. Tasso BTP a 10 anni +0,62% al 4,45%.

ALL’INTERNO DEL FTSE MIB – Sul finale banche in ripresa dai minimi della sessione, la migliore e’ Mediobanca; tra gli altri titoli in rialzo Autogrill +3,77%, Mediaset +3,54%, Finmeccanica +2,56%. Vendite su Saipem (-1,86%) e Telecom Italia (-1,36%).

ALTRI MERCATI – In ambito valutario, l’ euro +0,29% a $1,3264; dollaro/yen -0,24% a JPY 84,20. La moneta unica non è riuscita a superare la soglia a quota $1,33 agguantata ieri anche per i timori sul destino della Grecia, che permangono soprattutto a seguito delle dichiarazionbi del ministro delle finanze greco, che ha affermato che il paese è stato a un passo dal default. Altri elementi frenano i rialzi della valuta europea.

Sul fronte delle commodities, commodities, i futures sul petrolio -0,30% a $89,71 al barile, quotazioni oro -1,07% a $1.649,90 l’oncia.

GLI HIGHLIGHT DI GIORNATA

:

Il piano disperato di Marchionne per rilanciare Fiat.

Borsa/ Opa su New York, nasce gigante Usa che inghiotte mezza Ue.

Borsa/ftsemib: Le Variazioni Alle Ore 14.45.

Quando i governi rubano l’oro.

Fiat: Elkann, Governo Monti Ha Garantito Credibilita’ Dell’italia.

Fiat/ Marchionne: Nel 2012 utile a 1,2 mld , azienda è sana.

Fiat: Marchionne, Agenda Monti Dimostra Coraggio E Lungimiranza.

Fiat: Marchionne, in 3-4 anni break even in Europa.

Fiat: Marchionne, A Melfi Investimenti Oltre 1 Miliardo.

Alitalia: Fondo Strategico Italiano Non Interessato Ad Investirci.

Crisi, la disoccupazione è la paura più grande per un europeo su due.

Ansaldo Energia/ Gorno Tempini: Restiamo su nostra offerta.

Il piano disperato di Marchionne per rilanciare Fiat.

Governo/Monti accusa: Per troppi anni nascoste difficoltà Italia.

Monti e lobby: dopo MPS, il “regalino” a Finmeccanica.

Finmeccanica: ad Ansaldo Sts commessa oltre 34 mln.

Borsa: Europa fiacca su attesa Wall Street, Milano invariata.

Enel: Conti, Nel 2012 Centrati Obiettivi Su Margini E Debito.

Banche/ Ue propone di effettuare liquidazione ordinata di Dexia.

Abi: Nel 2014 Il Core Tier Ratio 1 Delle Banche All’11,2%.

Abi: Sofferenze/impieghi Nel 2014 Al 7,3%.

Abi: Banche Italiane Non Ancora Indipendenti Da Finanziamenti Bce.

Mille posti di lavoro l’anno in Italia: ci riuscirà McDonald’s.

Abi: Tasso Di Disoccupazione Nel 2012 Al 10,8% (era 8,4% Nel 2011).

Spagna: Ue, Taglio 30% Bmn, Ceiss E Liberbank Come Condizione Aiuti.

Spagna: Via Libera Commissione Ue A Ristrutturazione Banche.

Banche:Abi,resta freno prestiti,sofferenze a top ’98.

Abi: Conti Pubblici, Nel 2014 Deficit/pil A -1,3%.

Abi: Giro Di Boa Solo Nel 2014 Con Pil A +0,8%.

crisi: Abi, calo spread merito Bce piu’che di politica.

Banche italiane sempre peggio: redditività ai minimi storici.

Banche/ Abi: In prossimi 3 anni taglio di 1.400 sportelli(-3,6%).

Grecia: Stournaras, 2013 Anno Di Svolta O Di Rottura (ft).

Mps: Fiba-cisl, Abbiamo Firmato Accordo Perche’ Ci Sono Garanzie.

Borsa: Lima Calo. Bene Mediaset E Finmeccanica. Banche In Ordine Sparso.

Prezzi case Usa in rialzo per la prima volta in sei anni.

Giappone: Banca Centrale Aumenta Misure Espansive A 101mila Mld Yen.

Borsa Tokyo: Chiude In Calo. Nikkei-225 -1,19%.

La rinascita di General Motors. Rally titolo +6%.

Quando la felicità è più importante del Pil.

Il mercato è dominato dalle boiling room e sale trading come quella di JPMorgan Chase, dove scommesse fino a un leverage di $200 miliardi e guadagni (o perdite) di 5-6 miliardi sono la norma, nel portafoglio derivati su crediti sintetici. Quindi per vincere sulle lobby bancarie e per non essere continuamente manipolati vi invitiamo – trader, gestori e promotori finanziari della famiglia di WSI – ad essere più sofisticati, piu’ aggressivi, preparati, tecnici, e soprattutto flessibili in un mercato pieno di trappole ma anche di enormi opportunita’. Questo è il vostro spazio per operativita’, commenti flash e strategie di trading. Fatevi sotto.