Bonus Tv da 100 euro senza Isee: come averlo

5 Luglio 2021, di Alessandra Caparello

Potrebbe presto vedere la luce il nuovo bonus tv, un incentivo fino a 100 euro per acquistare un nuovo televisore in vista dello spegnimento il 1 luglio del 2022, quindi fra un anno, del digital tv oggi in uso per passare al digitale televisivo di seconda generazione.

Come spiega Il Corriere della Sera, il Ministero dell’Economia e il Ministero per lo Sviluppo economico hanno redatto il decreto attuativo che stabilisce le regole di funzionamento del nuovo Bonus TV che a differenza di quello attuale fino a 50 euro, prevederà uno sconto del 20% sul prezzo finale di acquisto, fino a un massimo di 100 euro, per tutti i nuclei famigliari a prescindere dal reddito.

Così entro fine luglio, se non ci saranno intoppi burocratici, il nuovo Bonus TV sarà attivo.

Bonus tv 100 euro: a chi spetta, come averlo

Il bonus tv da 100 euro si può ottenere rottamando un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018. Occorre però essere residenti in Italia ed essere in regola con il pagamento del canone Rai.

Rottamando il vecchio televisore antecedente al dicembre 2018 e acquistandone uno nuovo compatibile con i nuovi standard si potrà avere dal rivenditore uno sconto del 20% sul prezzo finale di acquisto del nuovo televisore, comprensivo di Iva.
Per effettuare la rottamazione del vecchio modello di tv basta semplicemente consegnare al rivenditore il vecchio modello durante la fase di acquisto o ritiro del nuovo. A quel punto il negoziante applicherà lo sconto e si occuperà in seguito di smaltimento e riscatto del credito fiscale.

In alternativa si può procedere in autonomia a rottamare il vecchio televisore presso una discarica autorizzata, ottenere un modulo specifico e poi consegnare il tutto al rivenditore.

E’ bene precisare che il nuovo bonus tv è riconosciuto una sola volta per l’acquisto di un solo apparecchio per ogni utente identificato dal codice fiscale e sarà disponibile fino al 31 dicembre 2022, a patto che il fondo dedicato non si esaurisca prima.