BOLIVIA, IL GOVERNO TRATTA CON TELECOM ITALIA

4 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – La Paz, 4 apr – La commissione ministeriale creata per procedere alla nazionalizzazione della principale compagnia di tlc in Bolivia, la Entel, ha avviato i contatti con l’italiana Euro Telecom International, controllata da Telecom Italia, detentrice del 50% delle azioni; lo ha detto il ministro dei Lavori pubblici, Jerges Mercado, membro del panel governativo, precisando che per ora si tratta di contatti informali. Secondo quanto riferito dall’agenzia Misna, Mercado ha ricordato, però, che la commissione, nominata lunedì dal presidente Evo Morales, ha avuto incarico di completare le negoziazioni per il riacquisto della quota privata entro un mese e che se non si arriverà ad un accordo “si procederà per altre vie”. La società Entel fu privatizzata nel 1995 durante il precedente governo guidato da Gonzalo Sánchez de Lozada, quando l’allora Stet comprò la metà del pacchetto azionario per 610 milioni di dollari; la restante proprietà è per il 47,4% di fondi pensionistici boliviani e per 2,5% di dipendenti della compagnia. Entel opera nei settori di telefonia fissa (long distance nazionale e internazionale), telefonia mobile, internet, trasmissione dati, telex e telegrafia. Le linee fisse, al 30 giugno 2006, ammontavano a 71.000 (+ 24,6% rispetto al 31 dicembre 2005). Al 30 giugno 2006 erano 1,4 milioni i clienti mobili.