Banche: altro che stacanovisti, tedeschi non rinunciano al tempo libero per il lavoro

30 Settembre 2019, di Mariangela Tessa

Ribaltati i pregiudizi. In Germania gli impiegati del settore bancario non solo hanno giornate lavorative più corte, ma per loro quando la giornata di lavoro è finita vuol dire che è veramente finita.

La percentuale di coloro che si dice disponibile a rispondere alle email di lavoro o alle telefonate dopo le ore di lavoro è scesa al 24% nel 2018 dal 31% del 2013. Lo rivela uno studio di Kantar TNS, elaborato per l’associazione delle banche tedesche, pubblicato da Bloomberg.

Lo studio dimostra inoltre che circa un quarto di tutti i dipendenti si sente sotto pressione quando viene contattato  fuori dagli orari di ufficio. Durante il fine settimana, poi, il riposo è “sacro”: la disponibilità a lavorare durante il weekend è scesa al 15% dal 22%. Una percentuale che scende al 12% (dal 15%) nei periodi di vacanza.

La Germania, a dispetto di quello che si può pensare, è nota per giornate  lavorative più brevi. La produttività viene infatti premiata con più tempo libero.

“Soprattutto per coloro che lavorano sul mercato dei capitali e nel trading di titoli, il carico di lavoro a volte è molto elevato. Pertanto i tempi di recupero sono fondamentali “, ha affermato Florian Schopf, responsabile della strategia di gruppo presso Baader Bank AG.