Banca Mediolanum, entrano dieci nuovi banker

28 Novembre 2018, di Alessandro Chiatto

Con i 10 nuovi professionisti inseriti in ottobre, salgono a 96 i neo consulenti finanziari entrati nella rete di family banker di Banca Mediolanum dall’inizio dell’anno, 42 dei quali provenienti da altri istituti bancari. Dei 10 nuovi banker inseriti in ottobre, la metà ha maturato una significativa esperienza bancaria. Nel dettaglio, entrano in Banca Mediolanum: Michelangelo Dimartino, Fausto Torri, Anna Zeppellini, Fabio Violante e Laura Forno. Nel team coordinato da Valter Schneck, Regional Manager della Sicilia, si inserisce Michelangelo Dimartino, 58 anni, attivo su Ragusa. In Allianz dal 2004, Dimartino ricopriva il ruolo di business manager, dopo essere stato financial advisor ed executive manager. In precedenza, dal 1985 al 2004, è stato private banker e regional manager in Fideuram. La squadra guidata da Luca Testolina, regional manager dell’Emilia, si rafforza con l’ingresso di Fausto Torri, 55 anni, operativo su Modena. Torri lascia la mansione di corporate banker, che ricopriva in Emilbanca dal 2016, dopo aver scalato, in 34 anni di carriera bancaria, posizioni di crescente responsabilità presso diversi istituti territoriali.
Entra nel team coordinato da Ciro della Valle, Regional Manager della Lombardia, Anna Zeppellini, 51 anni, attiva a Lodi. In Banca Cremasca e Mantovana BCC dal 2009, Zeppellini lascia la posizione di consulente titoli, dopo aver ricoperto ruoli di responsabilità in direzioni a supporto anche della rete commerciale. Nella squadra capitata da Walter Marongiu, Regional Manager della Puglia, entra Fabio Violante, 40 anni, attivo su Bari. Nel Gruppo Bancario Mediterraneo dal 2010, Violante ricopriva il ruolo di vicedirettore di filiale. Con l’ingresso di Laura Forno, 35 anni, operativa su Padova, si rafforza il gruppo di banker in capo ad Antonio Cibin, Regional Manager del Triveneto Est. In Banca Monte dei Paschi di Siena dal 2007, Forno si occupava della gestione della clientela retail.