Azionario: Citi overweight su emergenti, Europa e Giappone

7 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

Citi è ottimista sul mercato azionario globale. Nel rapporto di oggi “The Globaliser”, lo strategist Rob Buckland afferma infatti che “il recente recupero dei titoli azionari ci appare logico, visto che le preoccupazioni su un EPS double dip ci sembrano esagerate e che i valori dei titoli sono convenienti”.

L’esperto ribadisce così le proprie stime sul target price previsto per la fine del 2010 per l’indice MSCI AC World a quota 330 (al momento viaggia sui 305 punti). “Puntiamo su un ulteriore incremento a 360 entro la fine del 2011, in linea con le nostre previsioni sull’Eps, che parlano di una crescita del 12% nel 2011…e, considerando poi le operazioni di M&A e i buyback azionari, crediamo che i rischi legati ai nostri target siano al rialzo”.

Buckland conclude: “Riguardo alle differenti regioni, siamo overweight sull’Europa, sul Giappone e sui mercati emergenti…sui settori, propendiamo verso i ciclici, mentre portiamo i titoli globali finanziari a un giudizio underweight anche per il momentum di utili deludenti”.