Auto elettriche, Bmw si assicura litio e cobalto prima dei concorrenti

14 Febbraio 2018, di Livia Liberatore

Nella gara per dominare il mercato delle auto elettriche, Bmw starebbe per assicurarsi una posizione di vantaggio rispetto alle altre case automobilistiche. Secondo diverse dichiarazioni dei membri della società, Bmw sarebbe sul punto di firmare accordi che la metterebbero al sicuro per i prossimi 5-10 anni per le forniture di litio e cobalto, elementi necessari per le batterie delle auto elettriche.

I nomi delle società coinvolte non sono stati resi noti da Bmw ma, a stare a indiscrezioni della stampa australiana, Galaxy Lithium, quotata a Sydney, starebbe per firmare un accordo sulla produzione di litio di Sal de Vida, in Argentina. Una delle case rivali di Bmw, Volkswagen, sta provando da anni ad assicurarsi le forniture di litio e in particolare di cobalto. A settembre 2017 ha comunicato di aver aperto una gara per procurarsi rifornimenti del metallo, una gara “tra le più grandi della storia”, secondo quanto detto da Volkswagen.

La competizione per assicurarsi le risorse e le preoccupazioni che l’offerta possa presto diventare insufficiente hanno fatto aumentare di tre volte in due anni i prezzi di litio e cobalto. A puntare sulla garanzia delle forniture sono soprattutto i produttori di auto elettriche della Germania che, secondo Bloomberg New Energy Finance, nel 2018 diventerà il terzo mercato mondiale per ibridi plug-in e auto elettriche, superando anche la Norvegia, il leader europeo di lunga data.

Alcuni mesi fa, le rivali tedesche, BMW, Volkswagen, Ford Motor Co. e Mercedes Daimler hanno deciso di unire le forze per la realizzazione di una rete di ricarica rapida lungo le autostrade europeee: la creazione di una rete di ricarica efficiente e presente in tutti i punti del territorio è un altro obiettivo dei produttori di auto elettriche su cui si gioca la gara per il “dominio” del mercato.